Home / COMUNI / BONIFATI / San Nicola Arcella, furto di rame al depuratore: arrestati tre uomini

San Nicola Arcella, furto di rame al depuratore: arrestati tre uomini


GS_inside_arSAN NICOLA ARCELLA – I carabinieri del comando di Scalea hanno arrestato oggi tre uomini, un cosentino e due di Scalea, ritenuti responsabili di un furto di rame al depuratore di San Nicola Arcella scoperto di recente.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

Un episodio simile si è registrato inoltre anche a Bonifati.

Indagini e perquisizioni sono in corso per chiarire il quadro accusatorio a carico dei fermati.

Secondo quanto riportato dai carabinieri i tre sarebbero stati arrestati nelle ultime ore con l’accusa di aver rubato materiale edile, porte e infissi da alcune costruzioni in via di ristrutturazione a San Nicola Arcella. Refurtiva che è stata rinvenuta nel corso delle perquisizioni effettuate dai carabinieri in un casolare dove, oltre a refurtiva varia per un valore di circa 200mila euro, è stato ritrovato anche un quantitativo ancora indefinito di rame.

Secondo i carabinieri ci sarebbero elementi sufficienti per ritenere si tratti di quello sottratto al depuratore di località Carpino a San Nicola Arcella. Ovvero la stessa area in cui si sono verificati i furti di materiale edile per i quali le persone fermate sono state inizialmente sospettate.

Nel dettaglio – è stato chiarito – dal depuratore di San Nicola Arcella è stato portato via dai ladri il rame contenuto in un gruppo elettrogeno non in funzione. Per questo motivo – è stato ancora spiegato – l’attività dell’impianto non ha subito conseguenze.

Modalità analoghe al furto avvenuto a Bonifati. Anche qui ad essere presi di mira dai ladri sono stati alcuni apparati elettrici di riserva e comunque non in funzione al momento del furto. Quindi, anche in questa circostanza il furto non ha provocato disfunzioni all’impianto nonostante la notevole quantità di materiale rubato. Circa 200 metri di cavi, secondo gli investigatori.

Nelle prossime ore potrebbero dunque esserci sviluppi e sarà possibile capire se le persone arrestate possano essere responsabili anche dei furti registrati di recente a danno di impianti di depurazione comunali come avvenuto a più riprese a Belvedere Marittimo e, solo qualche giorno fa, a Praia a Mare.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Opinioni: La sanità calabrese soffre di schizofrenia

LOSCRIVITU’ ||| Bene riapertura chirurgia negli ospedali di Cetraro e Corigliano, ma o si è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright