Home / IN PRIMO PIANO / Maratea, domani tornerà in libertà la tartaruga soccorsa il 3 giugno

Maratea, domani tornerà in libertà la tartaruga soccorsa il 3 giugno


inside_pino_eco_PICCOLAMARATEA – Tornerà in mare domani, venerdì 26 giugno, la tartaruga caretta-caretta soccorsa lo scorso 3 giugno da una troupe cinematografica intenta a realizzare alcune scende di un film.

green multiservice disinfezione

A mezzogiorno, personale medico specializzato e guardia costiera reintrodurranno la tartaruga in mare dalla spiaggia di Fiumicello di Maratea.

A darne notizia, l’equipaggio del Flora, protagonista del salvataggio dell’animale a largo di Maratea e che ha visto il coinvolgimento dell’imprenditore Matteo Cassiano, della troupe impegnata nelle riprese di House of the tempest e della capitaneria di porto.

In quella occasione, durante le riprese del film, è stata notata e caricata a bordo del Flora la tartaruga in difficoltà. L’animale è stato poi affidato alla capitaneria di porto di Maratea per poi essere trasferito nell’Oasi Wwf Herakleia di Policoro.

Qui, l’animale è stato curato e la ferita sul carapace, riportata probabilmente dopo aver impattato contro un’elica, è completamente guarita.

“Apprendiamo la notizia – ha detto Cassiano – con grande entusiasmo, perché sentiamo di aver contribuito a salvare l’esemplare. Ci siamo tenuti in contatto con il centro Wwwf, e in particolare con la dottoressa Erica Ottone, medico veterinario della struttura, per conoscere in tempo reale lo stato di salute della tartaruga, alla quale avevamo dato il nome di Gemma, in onore all’attrice che in quelle ore stava girando alcune scene di House of the Tempest”.

“Venerdì – ha commentato il gruppo Maratea Viva, maggioranza consiliare – sarà un bel giorno per il mare blu di Maratea e per tutte le sensibilità che riguardano protezione, cura e rispetto dell’ambiente e di chi ne fa parte”.

Si concluderà così a buon fine una vicenda che deve far riflettere, ancora una volta sull’importanza dell’ambiente.

“La restituzione della tartaruga al suo habitat – ha aggiunto Cassiano – sarà occasione per promuovere le attività del Wwf ma anche per sensibilizzare sulla salvaguardia delle specie marine che abitano il nostro tratto di Mar Tirreno. L’Isola di Dino club – ha concluso – si sta attivando per coinvolgere i protagonisti di questo recupero: oltre a me, il regista Cristopharo e gli attori presenti per partecipare a questo ritorno alla libertà”.



About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Diamante, con la ministra Bonetti per discutere di famiglia

Domenica 12 luglio alle 20 e 30 nel centro storico l’incontro per approfondire le misure …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright