Home / IN PRIMO PIANO / Tortora, piano estivo per i vigili: tra sicurezza e carenza di personale

Tortora, piano estivo per i vigili: tra sicurezza e carenza di personale


inside_pino_eco_PICCOLATORTORA – Solo 4 vigili costretti agli straordinari in estate eppure in alcuni settori del controllo del territorio di Tortora si registrano significativi miglioramenti.

green multiservice disinfezione

Ne è convinta Debora Cerbino, responsabile dell’area Vigilanza del Comune di Tortora e a capo della polizia municipale.

Di recente è stato varato il piano di lavoro estivo con un progetto finanziato per 5mila 700 euro dal fondo della contrattazione decentrata integrativa. Un importo che sarà suddiviso tra i vigili che hanno aderito al progetto e che quindi nel periodo estivo svolgeranno attività al di fuori dell’orario di lavoro previsto dal contratto, anche di notte e nei giorni festivi.

Un piano ideato come ogni anno per fronteggiare le particolari condizioni del periodo estivo. Soprattutto l’aumento dell’utenza dovuta ai flussi turistici cui fa da contraltare una ormai annosa carenza di organico, comune tra l’altro a molte altre municipalità.

Come detto, in forza al corpo ci sono 4 vigili, compreso il comandante. Quest’anno il Comune di Tortora non si è avvalso degli stagionali e allora gli effettivi lavoreranno ore in più.

Un aiuto è dato da alcuni Lsu in forza al comune che hanno dato la loro disponibilità, ma che possono semplicemente contribuire all’ordine in materia di sosta e parcheggio, senza poteri sanzionatori.

Contestualmente, il piano di lavoro, si prefigge l’obbiettivo di migliorare i servizi. Una tendenza “possibile e riscontrabile” secondo la polizia municipale.

Il comandate Debora Cerbino, infatti, riferisce che negli ultimi due anni sono stati registrati miglioramenti in alcuni settori di intervento particolarmente sensibili. Il controllo e la gestione della viabilità ad esempio, anche se viene ammesso che una mano è venuta anche alla diminuzione degli afflussi turistici registrata negli ultimi anni.

Tuttavia, viene descritta come soddisfacente la gestione del periodo di maggior afflusso, che poi è proprio quello che inizia in questi giorni e si protrarrà fino al 23 agosto. Una previsione che la polizia municipale basa sullo “storico” oltre che sui dati delle prenotazioni nelle strutture ricettive e sul trend della cessione delle seconde case.

Altro settore in cui sono stati registrati miglioramenti è quello del commercio ambulante in città, ovvero nel far rispettare l’ordinanza comunale che interdice il territorio ai venditori ambulanti anche se in regola.

Le difficoltà – riferisce ancora il comando della polizia municipale – restano pressoché invariate nell’ambito del commercio ambulante ed illegale in spiaggia sempre per la già menzionata carenza di organico.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Coronavirus Maratea, altri 4 contagi: chiuso Istituto Trasporti e Logistica

Si tratta di contatti stretti di contagiati accertati nei giorni scorsi, uno dei quali frequenta …

2 comments

  1. cittadino tortorese

    Evidentemente all’amministrazione non interessa la sicurezza pubblica ed il rispetto per il decoro urbano preferendo investire risorse in altri settori. Ma quali?? Se non interessa la presenza sul territorio almeno ritinteggiate le strisce pedonali perchè per attraversare una strada bisogna trovare e ringraziare il corretto automobilista di turno.

  2. Forse 4 vigili urbani nel periodo estivo sono pochi?!
    6800 abitanti per 54 kilometri quadrati, l’estate con l’afflusso turistico almeno a 15mila arriviamo, speriamo sia un agosto tranquillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright