Home / CRONACA / Santa Maria del Cedro, violenza sulla madre: arrestata

Santa Maria del Cedro, violenza sulla madre: arrestata


Picchiava l’anziana madre allo scopo di estorcerle soldi. I carabinieri arrestano la figlia 52enne a Santa Maria del Cedro.

green multiservice disinfezione

SANTA MARIA DEL CEDRO – Picchiava la madre anziana settantaseienne per ottenere denaro. Ieri i carabinieri di Santa Maria del Cedro hanno arrestato una donna di 52 anni del posto, già nota alle forze dell’ordine, per maltrattamenti e estorsione.

Da tempo l’anziana subiva violenze da parte della figlia che pretendeva soldi perché disoccupata.

Senza lavoro, la pregiudicata era tornata da diversi anni a vivere a casa con la madre, dopo aver interrotto una relazione sentimentale. Periodicamente la costringeva a darle soldi, con urla e minacce. Nel tempo – come spiegano i carabinieri della compagnia di Scalea – i maltrattamenti sono diventati più frequenti, fino a quando ieri sera la situazione è degenerata perché l’anziana si è rifiutata di dare denaro alla figlia. Il “no” non è andato bene alla donna che ha iniziato a picchiarla.

Questa volta però l’anziana signora s’è fatta coraggio e ha chiesto aiuto al 112. Una pattuglia dei militari ha subito raggiunto l’abitazione delle due donne. I carabinieri sono riusciti a sedare la lite e soccorrere la 76enne. La donna aveva addosso i segni delle violenze subite, numerosi lividi guaribili con tre giorni di prognosi.

La figlia è stata arrestata con l’accusa di estorsione aggravata e, giudicata dal tribunale di Paola, è stata sottoposta all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.


About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

Coronavirus Maratea, altri 4 contagi: chiuso Istituto Trasporti e Logistica

Si tratta di contatti stretti di contagiati accertati nei giorni scorsi, uno dei quali frequenta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright