Home / CRONACA / Operazione Striscia, prima udienza e rinvio

Operazione Striscia, prima udienza e rinvio


Operazione Striscia: contestazioni nell’udienza preliminare: rigettate. Udienza rinviata a ottobre. Si deve decidere se rinviare a giudizio dipendenti del Capt di Praia a Mare per truffa allo Stato.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

PAOLA – È stata rinviata al 21 ottobre 2016 presso il tribunale di Paola l’udienza preliminare per decidere del rinvio a giudizio di alcuni dipendenti Asp in forza al Capt di Praia a Mare coinvolti nell’operazione “Striscia” della guardia di finanza.

La prima udienza si è svolta venerdì 29 aprile a Paola. Gli avvocati degli indagati hanno presentato conclusioni preliminari sollevando contestazioni riguardanti l’incompetenza territoriale della procura paolana, la genericità e indeterminatezza dei capi d’imputazione e le difficoltà nell’accesso alla documentazione video prodotta dai finanzieri. Tutte rigettate dal Gup di Paola, Giulio De Gregorio.

L’indagine, lo ricordiamo, risale al luglio del 2013, quando la guardia di finanza ha denunciato 57 dipendenti pubblici del Centro di assistenza primaria territoriale di Praia a Mare, ex ospedale. La Procura della Repubblica di Paola ha chiuso le indagini a settembre dello stesso anno decidendo di chiedere di procedere contro gli interessati per i reati di truffa ai danni dello Stato e interruzione di pubblico servizio.

Nei mesi successivi – a quanto si apprende – alcune delle 57 posizioni sarebbero state archiviate dalla procura stessa.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Tortora, torna il bollettino Covid: sono 130 i cittadini positivi

L’ultimo aggiornamento risaliva allo scorso 7 gennaio quando i casi attivi erano più di 200. …