Home / COMUNICATI STAMPA / Diamante, i gettoni per un nuovo defibrillatore

Diamante, i gettoni per un nuovo defibrillatore


Per una Diamante migliore propone: “Rinunciamo ai gettoni di presenza e insieme ai cittadini compriamo un defibrillatore per le scuole”.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

DIAMANTE – Rinunciamo ai gettoni per contribuire all’acquisto di un defibrillatore.

Provocazione o proposta che sia, dal gruppo consiliare Diamante e Cirella per una Diamante Migliore arriva una nuova iniziativa con l’obiettivo di contribuire concretamente a migliorare la città, in questo caso nell’ambito del soccorso sanitario.

In sintesi il gruppo, i consiglieri di minoranza Antonio Cauteruccio e Francesca Amoroso in testa, propone ai componenti del Consiglio comunale di Diamante di rinunciare ai 18 euro che spettano ad ognuno di essi per ogni presenza in consiglio, nelle commissioni e negli organismi di pari opportunità.

La richiesta è stata inoltrata ieri al segretario comunale e al responsabile dell’ufficio ragioneria. Ma nel 2014 – ricorda il gruppo – era stata avviata analoga iniziativa per devolvere quanto liquidato in favore di servizi a favore dei disabili. Richiesta che – informano i promotori – non ha sortito alcuna risposta.

“Abbiamo dunque chiesto – spiega Diamante Migliore – la liquidazione dei gettoni finora accumulati al fine di devolverli alla campagna di cardioprotezione delle scuole intrapresa dal nostro gruppo consiliare e dal movimento culturale e già concretizzatasi nella donazione di un primo defibrillatore all’Istituto scolastico comprensivo Diamante – Buonvicino. Intendiamo proseguire nella raccolta fondi e donare un secondo defibrillatore all’istituto, da collocarsi nel plesso scolastico della frazione di Cirella, e intendiamo inoltre donare la formazione del personale addetto all’uso del defibrillatore in entrambi i plessi.
La presenza di un defibrillatore all’interno dei plessi scolastici può essere uno strumento decisivo non solo per la comunità scolastica, ma anche per il centro urbano circostante dal momento che vi è la possibilità per la scuola di censire e registrare la presenza del defibrillatore presso la centrale operativa del 118 di Cosenza nell’ambito del progetto vita Pad chain”.

Utilità ma anche sensibilizzazione. “Il progetto – aggiunge il gruppo – propone inoltre di stimolare enti, associazioni, strutture sanitarie, aziende alla registrazione in rete del defibrillatore. Per cui abbiamo proposto al comune di aderire provvedendo a registrare e censire al progetto Pad chain il defibrillatore presente all’interno del comando di polizia municipale”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

praia elezioni

Elezioni comunali Praia a Mare, #Puntoeacapo: terzo comizio in località Laccata

“Non c’è incontro senza ascolto. Abbiamo parlato con i cittadini prima di fare il programma”, …