Home / IN PRIMO PIANO / Santa Maria del Cedro, 24 mesi di amministrazione Vetere

Santa Maria del Cedro, 24 mesi di amministrazione Vetere


Ieri sera l’incontro per i primi due anni di amministrazione. Il sindaco Vetere: “Abbiamo ereditato tanto, ma molto di quanto realizzato è frutto del nostro lavoro”.

SANTA MARIA DEL CEDRO – “Abbiamo ereditato tanto dalla precedente amministrazione, ma molto di quanto abbiamo finora realizzato è solo frutto del nostro lavoro”.

Lo ha dichiarato in apertura del suo discorso Ugo Vetere, sindaco di Santa Maria del Cedro, durante l’incontro che si è svolto ieri sera nella sala consiliare per tracciare un bilancio dei primi due anni di amministrazione e illustrare i progetti futuri.

“Portare a termine tutte queste opere in 24 mesi non è cosa da poco – ha detto il primo cittadino con delega ai Lavori pubblici –. Dal giorno dell’insediamento (26 maggio 2014, ndr) ad oggi abbiamo completato tutti e tre i tratti del lungomare, il lungo fiume, bandito gare, avviato nuovi cantieri, abbiamo finito i lavori alla scuola primaria a quella dell’infanzia di Santa Maria e delle scuole medie, realizzato marciapiedi, asfaltato strade, avviato l’efficientamento idrico e fognario, la raccolta differenziata dei rifiuti nella zona mare, restaurato la torre Nocito. E tanto altro. Dobbiamo molto all’ex sindaco Giuseppe Aulicino con il quale ho avuto il piacere di amministrare come assessore nella passata legislatura, ma tanti di questi lavori portano solo la firma di questa amministrazione”.

Precisazione più volte ribadita nel corso della serata. “Il chiacchiericcio da bar – ha detto Vetere – non porta niente di buono. Chi sparla forse non sa che da quando sono sindaco, con la mia giunta e con i miei consiglieri, abbiamo ottenuto diversi finanziamenti, per la Casa di Laos, in corso d’opera, lavori aggiuntivi al lungo fiume, all’istituto Sacro Cuore di Marcellina, 753mila euro per il Castello di San Michele che speriamo di aprire entro la fine del prossimo luglio, 363mila euro per le scuole materne di Santa Maria e altri 226mila euro per realizzare tre impianti fotovoltaici. Anche il verde, l’illuminazione e l’asfalto degli accessi secondari del lungomare sono lavori nostri. Senza considerare – ha continuato Vetere – che la mia amministrazione è stata colpita dall’imposizione del prelievo fiscale dato dal Fondo di solidarietà per un importo pari ad 8 milioni di euro”.

Lungo e positivo il bilancio di Vetere al quale hanno fatto seguito gli interventi degli assessori. Il vicesindaco Rizzo, con delega tra l’altro ai Servizi sociali, ha ricordato l’importante lavoro svolto nei confronti delle persone in difficoltà, con l’istituzione del banco alimentare, e l’attenzione riservata agli anziani.

Pochi giorni fa la riapertura del Parco archeologico di Laos ha dato il giusto riconoscimento al lavoro svolto dall’assessorato alla Cultura affidato ad Emanuela Dito.

Altro settore importante quello dell’Ambiente assegnato fin dal primo giorno di governo all’assessore esterno Stefano Adduci, da subito impegnato nell’organizzazione della raccolta differenziata dei rifiuti nella zona mare avviata già lo scorso anno.

E poi l’assessorato al Commercio e ad attività economiche dell’assessore Carmine Maietta con la recente approvazione del nuovo Ordinamento normativo dell’Ente.

Breve intervento del capogruppo di maggioranza Giuseppe Deietti che ha voluto sottolineare l’importante e invisibile lavoro di tutti i consiglieri comunali. Deietti ha approfittato dell’occasione per chiedere pubblicamente al primo cittadino maggiore impegno per la realizzazione di un canile comunale.

“Non è stato tutto rose e fiori – ha concluso Vetere – abbiamo tante difficoltà, nonostante questo andremo avanti per realizzare i nostri obiettivi”.

Alla domanda “si ricandiderà?” Vetere ha detto che all’interno della sua compagine ci sono altre persone che ben possono sostituirlo alla guida del comune. “Certo è – ha concluso – che non lascerò mai il paese in mano ai porci”.


About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

Ghost work: Licursi assente per caffè e incontri con una donna

Dal racconto degli inquirenti i particolari della condotta del sindaco di Scalea ai domiciliari per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright