Home / COMUNICATI STAMPA / Sicurezza stradale, le proposte di Bergamo in Parlamento

Sicurezza stradale, le proposte di Bergamo in Parlamento


Stop alla mortalità stradale: alla Camera dei deputati saranno discusse le proposte innovative lanciate dallo scrittore piemontese Fabio Bergamo.

SALERNO – Dalla segnaletica stradale a misure di protezione per ciclisti e pedoni. Da integrazioni o modifiche al codice della strada e fino all’ideazione di nuovi dispositivi luminosi sulle automobili. E ancora: materiale educativo per alunni, neo patentati e proposte alle associazioni di settore.

Fabio Bergamo, scrittore 44enne originario di Torino, ma da qualche tempo attivo nella provincia di Salerno, ha accumulato negli anni una serie interminabile di proposte per porre un freno alla mortalità stradale.

“Alcune di queste proposte hanno ricevuto apprezzamenti dal Ministero dei trasporti – dice Bergamo – e un pacchetto di provvedimenti saranno oggetto di una interrogazione parlamentare con l’interessamento degli onorevoli Paolo Russo di Forza Italia e Andrea Colletti del Movimento 5 stelle. Gli incidenti stradali continuano a causare vittime sulle nostre strade. Io ritengo che accanto alla patente a punti servirebbero nuovi interventi e provvedimenti di modifica del Codice della strada”.

Non solo. Anche l’attuale comandante generale dell’Arma dei carabinieri, Tullio del Sette, ad ottobre del 2015 ha espresso apprezzamento per l’impegno di Bergamo ed in particolare per due pubblicazioni a sua firma. la prima ha il titolo “Guido anch’io”. Si tratta di un album sul quale i bambini delle scuole primarie devono incollare figurine per rispondere a dei mini quiz e, in questo modo, imparare i segnali stradali. La seconda pubblicazione è un libretto: “Fenomenologia del pedone” dedicato agli alunni delle scuole guida.

Vediamo in rassegna anche alcune proposte di Fabio Bergamo.

“Lo Stop avanzato – ci spiega – perfeziona la disciplina mettendo in comunicazione i veicoli che hanno la precedenza con quelli che intendono impegnare l’incrocio. Ma ho anche ideato il Privia stop che, con una luce inserita nella parte frontale del veicolo, segnala ai pedoni che devono attraversare la strada che l’auto sta rallentando”.

Lo Stop avanzato di Fabio Bergamo (foto: omniauto.it)
Lo Stop avanzato di Fabio Bergamo (foto: omniauto.it)

Un’altra sua proposta è stata consegnata a Federauto, sigla dei concessionari di auto, e prevede il seggiolino per neonati, già di per sé obbligatorio, incluso di serie nella vendita di un’automobile.

Altre sue idee riguardano integrazioni per i semafori o per altri tipi di segnali stradali, ma anche limitazioni alla velocità. 40 chilometri orari per le strade a doppio senso e 30 nelle rotatorie. Ha inoltre coniato per i conducenti il “dovere di antecedenza” per garantire la precedenza ai pedoni che attraversano fuori dalle strisce se questi hanno segnalato per tempo la loro intenzione.

infine, interessante anche questa, ha pensato alla clausola del “beneficio alle piccole riparazioni” da inserire nel sistema della Rc Auto: in sostanza una revisione della carrozzeria destinata ai conducenti virtuosi ogni 8 – 10 anni di esperienza di guida in più.

Maggiori informazioni sulle idee di Fabio Bergamo sono reperibili sul suo sito internet.

Fabio Bergamo
Fabio Bergamo

About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Gelato, Mastroianni primo al concorso Eccellenza 2020 al Sigep di Rimini

Al noto gelatiere lametino il primo posto dell’evento Sigep di Rimini grazie a Zagrumello, un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright