Home / IN PRIMO PIANO / Paola, servizi comunali privatizzati: è caos

Paola, servizi comunali privatizzati: è caos


Privatizzazione dei servizi, a Paola tutto è possibile: Lao Pools senza contratto, Sorical riduce la portata idrica, Ecologia oggi non rispetta il contratto su differenziata.

PAOLA – Senza contratto da tre anni. Si fermano al 2013 i rinnovi alla Lao Pools, società che gestisce il servizio idrico integrato e di depurazione per conto del Comune di Paola.

La domanda, considerato lo stato di cose, corre d’obbligo: in quale qualità la Srl espleta il servizio e come fa ad essere pagata dal comune puntualmente? Un caso che scotta. Di proroghe, a quanto si legge nei documenti ufficiali, non ne sono state più effettuate.

Lao Pools, ricordiamo, ha stipulato il contratto col comune nel 2012 prendendo il posto della Smeco, finita poi a processo per i casi definiti di maladepurazione del Tirreno cosentino. Poi però anche la Srl di Marcello Forte è entrata nell’occhio del ciclone: almeno tre i procedimenti aperti dalla procura di Paola.

Una presa di posizione non si è mai presa, nonostante tutto. Il sindaco Basilio Ferrari a causa di Lao Pools ha ricevuto, fatto forse singolare, un avviso di garanzia.

Proprio nell’ultima determinazione dell’ufficio manutentivo si fa presente che con ordinanze sindacali del 16 luglio 2013 e del 25 luglio 2013 è stata affidata la prosecuzione alla società Lao Pools con sede a Scalea per sei mesi a far data dal 29 aprile 2013, per un importo di euro 627mila euro. Quindi oggi abbondantemente scaduto.

Ma nonostante tutto è stato assunto impegno di spesa relativo al canone di 90mila euro oltre iva nella misura del 10percento per un totale di 99mila 275 euro con applicazione della detrazione della somma complessiva di 25mila euro afferente il presunto consumo dell’energia elettrica degli impianti di sollevamento e fognari. Per i motivi espressi si liquida alla società la somma di 74mila 275 euro. In poche parole il Comune di Paola sta pagando una ditta senza contratto con tutte le ripercussioni che questo potrebbe avere. Una situazione che anche in determinati ambienti comunali non è ben accetta.

Si tratta di uno degli atavici problemi legati alla esternalizzazione dei servizi. Le altre due ditte esterne sono Ecologia oggi (differenziata e rifiuti solidi urbani, ndr) che in molti casi non sta rispettando il contratto originario, e la Sorical (approvvigionamento idrico, ndr) che decide spesso e inopinatamente di ridurre la pressione dell’acqua lasciando a secco la città.

Disservizi per i quali servirebbe il pugno duro in quanto contribuiscono a un malessere collettivo che sfocia in proteste, giuste e sacrosante, e per le quali invece l’amministrazione in molti casi lasciare scorrere e cerca di giustificare.


About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

Paola e commercio, Corso Roma: crisi senza fine

I commercianti chiedono una sponda al comune. Manca un ufficio del commercio. Promesse non mantenute. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright