Home / COMUNICATI STAMPA / Praia a Mare, si discute di terrorismo e mafia

Praia a Mare, si discute di terrorismo e mafia


Praia a Mare con… ospita Franco Roberti procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo con il suo libro su questi temi: “Il contrario della paura”.

PRAIA A MARE – Sarà Franco Roberti l’ospite della quarta serata della decima edizione della rassegna d’autore Praia, a mare con… in programma per il 1° agosto in Piazza Italia, a Praia a Mare, a partire dalle 22 e 30.

L’alto magistrato presenterà il suo Il contrario della paura. Perché terrorismo islamico e mafia possono essere sconfitti, edito da Mondadori, curato da Giuliano Foschini, inviato del quotidiano la Repubblica.

“Magistrato, dal 1993 sostituto procuratore nazionale antimafia presso la Direzione nazionale antimafia – informano gli organizzaotri della rassegna – nell’agosto del 2011 viene nominato procuratore aggiunto presso la procura di Napoli; già procuratore capo della Repubblica di Salerno, dove coordinava contestualmente la locale Dda, il 25 luglio 2013 il Csm lo ha nominato procuratore nazionale antimafia e, con l’entrata in vigore della Legge 43/2015, riveste ora la nuova funzione di procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo”.

Nel suo libro, Roberti scrive: “(…) È necessario non avere paura: continuare ad uscire, viaggiare, frequentare cinema e concerti significa lottare contro i terroristi, il cui unico obiettivo è privarci delle nostre libertà. Così come denunciare chi chiede il pizzo, le imprese che alterano la libera concorrenza, i mafiosi che truccano gare d’appalto e concorsi pubblici, fidandosi dello Stato che è in grado di garantire sicurezza e protezione, significa liberarsi dalle catene con cui la criminalità organizzata tenta di imprigionare, ogni giorno, le nostre vite (…)”.

Chiare e precise le ricette che il procuratore Roberti indica nel libro: “(…) È necessario che ognuno si assuma le proprie responsabilità: la politica che deve adottare parole e leggi chiare; la giustizia che ha il dovere di assicurare provvedimenti seri in tempi certi; la società civile che deve rimarcare chiaramente, senza ambiguità, la linea d’ombra tra legalità e illegalità (…)”.

Appuntamento di stretta attualità, dunque, visti i recenti drammatici accadimenti internazionali di queste settimane e la controffensiva dello Stato contro le varie forme di criminalità organizzata.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Fico: “Giovani credano nella politica, lavoreremo per questo” [VIDEO]

Il presidente della Camera dei Deputati a Santa Maria del Cedro per ricevere la cittadinanza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright