Home / COMUNICATI STAMPA / Scalea, sgomberato campo nomadi

Scalea, sgomberato campo nomadi


40 zingari occupavano abusivamente un’area attorno allo stadio Francesco Ciaccio di Scalea. Operazione di sgombero eseguita dalla polizia municipale.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

SCALEA – Un campo nomadi è stato sgomberato oggi a Scalea dalla polizia municipale e su impulso dell’amministrazione comunale.

L’area, nei pressi dello stadio Francesco Ciaccio, era occupata abusivamente. Al suo interno vivevano una quarantina di nomadi all’interno di roulotte e automobili.

“I nomadi – si legge in un comunicato stampa – si erano impossessati da tempo di una vasta area periferica di Scalea. Sono stati sgomberati e costretti ad abbandonarla a seguito di una ordinanza firmata dal sindaco Gennaro Licursi. Le operazioni di sgombero condotte dagli uomini della polizia municipale coordinati dal comandante Adriano Serra, sono iniziate all’alba di venerdì scorso e si sono concluse in tarda mattinata. A disporre l’intervento, il responsabile dello staff del sindaco, il maresciallo dei carabinieri in pensione, Francesco Galati. L’operazione di sgombero del campo nomadi, è stata fortemente voluta dall’assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo, Eugenio Orrico”.

L’azione posta in essere dall’amministrazione comunale – ha dichiarato Orrico – mira ad una riqualificazione dell’area interessata fino a poche ora fa dall’accampamento di zingari. Da pochi giorni, infatti sono iniziati i lavori di riqualificazione allo stadio Francesco Ciaccio dove grazie agli operai del Valle Lao, il rettangolo di gioco è stato già ripulito dalle sterpaglie dalle quali era stato invaso. Si tratta di un centro sportivo importante per Scalea abbandonato da anni e che invece dovrà presto ritornare nella disponibilità degli sportivi di Scalea. A breve inizierà anche la pulizia dell’area esterna allo stadio in modo tale da rendere fruibili anche i parcheggi occupai purtroppo da fitti canneti. Lo sgombero – ha detto l’assessore Eugenio Orrico – si è reso urgente anche per motivi di igiene e di sicurezza”.

La grave situazione di occupazione abusiva da parte dei nomadi nei pressi dello stadio Ciaccio – informa la nota del municipio – perdurava da circa un ventennio. I nomadi scorrazzavano per le vie del paese con la pretesa della manutenzione delle cucine a gas. Presenti alle operazioni di sgombero, l’assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo, Eugenio Orrico, il presidente del Consiglio Comunale, Achille Tenuta e il coordinatore dello staff del sindaco, Francesco Galati. Gli amministratori comunali si sono impegnati a circoscrivere l’area al fine di evitare nuovi insediamenti.



About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Diamante, con la ministra Bonetti per discutere di famiglia

Domenica 12 luglio alle 20 e 30 nel centro storico l’incontro per approfondire le misure …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright