Home / COMUNICATI STAMPA / Diamante, presenze turistiche: “Evitiamo inganni”

Diamante, presenze turistiche: “Evitiamo inganni”


Antonio Cauteruccio (Pudm) interviene sulle dichiarazioni dell’assessore Maiolino sulle presenze turistiche a Diamante. “Ripartiamo tutti insieme ma senza inganno”.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

DIAMANTE – “Una dichiarazione opportunistica e priva di dati certi”.

Così Antonio Cauteruccio, capogruppo di Per una Diamante migliore in consiglio comunale, sulle recenti dichiarazione dell’assessore al turismo Franco Maiolino circa l’aumento delle presenze in città nell’estate appena conclusasi. Dichiarazioni fornite – lo ricordiamo – nell’ambito dell’annuncio dell’avvio dei lavori programmatori della Consulta cittadina per il turismo di Diamante.

“La consulta – dice Cauteruccio – ci mette una pezza e, prima che si apra una discussione concreta e pubblica sull’ultima estate, annuncia che le presenze sono aumentate. Ci si butta avanti per non cadere indietro. Lo fa – prosegue l’amministratore – senza citare alcuna fonte, perché le fonti non esistono. Le strutture ricettive, e dunque le presenze rilevabili, mettono insieme circa 2mila posti letto, nelle seconde case ce ne sono almeno altri 50mila e di questi nessuno ha contezza. Gli incassi di agosto, e dunque i consumi correlati, sono aleatori, epossono diminuire o aumentare a seconda di diversi fattori. Ma la gente è sempre quella.

Farlo su luglio sarebbe già più interessante, con le tensioni che ci sono in giro per il mondo e la paura di andare all’estero avremmo dovuto raddoppiare le presenze, ma non offriamo servizi degni di tal nome, la spazzatura è un problema ancora oggi e le presenze negli alberghi sono merito solo degli albergatori.

Le presenze, nei 20 giorni centrali di agosto, sono fortunatamente sempre le stesse, perché il 96 percento dei posti letto è rappresentato da chi possiede o fitta una casa a Diamante da 10, 20 o 30 anni e non è un turista ma uno storico villeggiante. Le presenze che abbiamo perso sono quelle legate alla passeggiata serale e tante rilevazioni fotografiche del lungomare o degli eventi estivi purtroppo lo dimostrano.

Santa Maria del Cedro, San Nicola Arcella, Praia a Mare, Cetraro, Belvedere si organizzano. Noi usciamo con il cartellone il primo di agosto, non lo promuoviamo e per gran parte produciamo passerelle autoreferenziali che non interessano a nessuno. I commercianti, i balneari, gli operatori turistici, gli albergatori tirano il carro, l’amministrazione comunale dorme e gioca a Risiko col suolo pubblico.

Diamante ha una densità di popolazione di 497 abitanti per chilometro quadrato e questo non ci fa percepire il lento e drammatico spopolamento invernale che anche noi stiamo subendo. Ci sono 7 – 800 seconde abitazioni per chilometro quadrato che dal 7 al 27 agosto si aprono tutte generando da circa 35 anni un turismo spontaneo, non rilevabile da nessuna consulta e non ascrivibile al merito di alcun assessore.

La discussione vera va fatta sul periodo da aprile a luglio e su Settembre e Ottobre. Ripartiamo, tutti insieme, ma senza inganno. La popolazione va rispettata”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Coronavirus Calabria: 647 casi totali (+33), 6 nuovi decessi

Per il secondo giorno consecutivo calo dei ricoveri in terapia intensiva, ma nelle ultime 24 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright