Home / IN PRIMO PIANO / Paola, centrosinistra: Pino Falbo candidato sindaco

Paola, centrosinistra: Pino Falbo candidato sindaco


Comunali 2017: Pino Falbo è il candidato sindaco designato da Paola che vorrei. Quattro movimenti confluiscono in Progetto democratico. Cosa farà ora il Pd?


PAOLA – Paola che vorrei ha scelto: il candidato a sindaco è Pino Falbo.

Assieme al movimento ci sono anche altre associazioni che a breve ufficializzeranno il percorso da avviare con Area riformista Pd, Prospettiva comune e I Riformisti che hanno già dato vita a Progetto democratico.

Altra strada potrebbe invece prendere il Partito democratico. Anche se una sua area ha deciso, rimangono due vie da percorrere: le primarie per la scelta del candidato a sindaco o, in alternativa, l’assemblea di partito per la sua designazione.

Le linee del Pd, dettate dal segretario Francesco Città, sono difatti queste. Pertanto anche se un suo uomo, Pino Falbo, è già in campo sostenuto dai suddetti movimenti, il Partito democratico prende tempo. Non è dato a sapere se si giungerà a una spaccatura che non conviene a nessuno in un grosso partito, oppure se si cercherà di condividere il passo in avanti fatto.

Ma perché Pino Falbo è andato avanti e non si è fermato a un ragionamento interno? I motivi sarebbero riconducibili alla mancata presa di posizione su determinate situazioni. E così Progetto democratico è già già da ora proiettato sul come impostare la campagna elettorale che si aprirà presumibilmente a fine mese.

Una coalizione che ha quindi già il suo candidato. Bisognerà anche capire nel Pd quando si terrà l’assemblea e se sussistono motivazioni politiche che impediscano la convergenza della segreteria.

In poche parole la fase di ricognizione per qualcuno è terminata e il tempo che passa non favorisce le coalizioni in ritardo. Ecco perché anche gli altri gruppi, Cambia Paola, Paola al centro, Rbc e Rifondazione comunista, che dovrebbero convocare un’assemblea con tutto il centrosinistra a metà mese, hanno l’esigenza di trovare il bandolo della matassa.

Se sussiste o meno un’alternativa ai nomi già fatti (Pino Falbo, Roberto Perrotta e Graziano Di Natale) di coloro che saranno in campo o che nutrono ambizioni andrà pur proposta per verificarne la consistenza. E naturalmente le possibilità di convergenza dei vari raggruppamenti nel cosiddetto candidato di superamento.

Nella foto da sinistra: Scagliola, Lamberti e Falbo
Nella foto da sinistra: Scagliola, Lamberti e Falbo

About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

tari praia

Praia a Mare, Tari: voto contrario dell’opposizione, ecco perché

Amare Praia: “La previsione di spesa per l’anno in corso non tiene conto degli aumenti …