Home / IN PRIMO PIANO / Ex ospedale, il Cds nominerà un nuovo commissario

Ex ospedale, il Cds nominerà un nuovo commissario


Giovedì 20 ottobre il Consiglio di Stato nominerà un nuovo commissario ad acta per il giudizio di ottemperanza della sentenza sull’ex ospedale di Praia a Mare.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

PRAIA A MARE – Giovedì 20 ottobre 2016 il Consiglio di Stato si riunirà per decidere sull’opportunità di nominare un nuovo commissario ad acta per la vicenda dell’ex ospedale di Praia a Mare.

Lo ha riferito questo pomeriggio Gino Domenico Spolitu dei comitati civici a difesa della salute pubblica e lo conferma il sindaco di Tortora Pasquale Lamboglia in qualità di componente del gruppo di primi cittadini che ha avviato il ricorso contro la conversione della struttura praiese in Casa della salute.

Il 20 ottobre, dunque, a Palazzo Spada si potrebbe capire se sarà indicato un nome per rendere infine esecutiva la propria sentenza del 20 maggio 2014 con la quale erano stati decretati illegittimi tutti gli atti assunti dagli organi preposti per la conversione dell’ospedale di Praia a Mare.

Quella sentenza – lo ricordiamo – non è stata mai recepita dal principale destinatario, ovvero il commissario per il piano di rientro dal deficit finanziario del sistema sanitario regionale calabrese, attualmente Massimo Scura.

Per questo motivo, lo stesso Consiglio di Stato, lo scorso 15 giugno 2015, aveva espresso un giudizio di ottemperanza con il quale lo obbligava a rideterminarsi sulle funzioni che la struttura sanitaria di Praia a Mare avrebbe dovuto espletare.

In quella occasione sono stati concessi a Scura 120 giorni di tempo, che però sono passati invano. Quindi il giudice speciale amministrativo ha nominato un commissario ad acta per l’ottemperanza della sentenza: la dottoressa Fiori Degrassi, direttore della direzione salute e integrazione sociosanitaria della Regione Lazio. Questa, il 18 novembre 2015, ha delegato l’esecuzione del giudicato al dottor Domenico Di Lallo, dirigente dell’area rete ospedaliera e ricerca della Regione Lazio.

Entrambi però si sono dimessi, pare per motivi di lavoro. Ma alcuni – come il sindaco di Praia a Mare, Antonio Praticò – denunciarono l’ostruzionismo della struttura commissariale calabrese. Ora si attende il nuovo commissario.

Come in altre occasioni, da queste pagine ricordiamo che con la propria sentenza il Consiglio di Stato non si è determinato per la riapertura dell’ospedale di Praia a Mare. Quest’ultima è una circostanza possibile poiché chi deciderà dovrà tenere conto di quanto argomentato.

Ovvero: la chiusura dell’ospedale di Praia a Mare ha realmente penalizzato l’utenza del territorio essendo in aperto contrasto con la garanzia dei Livelli essenziali di assistenza sanitaria. Ovvero: l’allora commissario Scopelliti adottò scelte illegittime ed illogiche, non tenendo conto né della popolazione, residenziale e stagionale, interessata dai servizi della struttura chiusa, né dei disagi dovuti alle distanze geografiche e ai tempi di percorrenza verso gli ospedali riuniti di Cetraro e Paola.

Il ricorso giunto fino al Consiglio di Stato è stato avviato nel 2012 dai comuni di Praia a Mare e Tortora poi spalleggiati dalle amministrazione del territorio. Di recente i due comuni capofila hanno deciso di “dividersi i compiti” seguendo strade giuridiche diverse. Opponendosi ad esempio ad altri decreti del commissario Scura che riguardano la struttura praiese.

Spolitu, dopo l’annuncio di oggi, ha sospeso l’occupazione pacifica della Casa della salute di Praia a Mare e ha affermato che giovedì sarà a Roma dinanzi la sede del Consiglio di Stato per cercare di ottenere informazioni immediate circa quanto si deciderà. “Io non ho fatto niente – ha dichiarato ai taccuini – se non vigilare e invito tutti i cittadini a non abbassare la guardia”.


Gino Domenico Spolitu annuncia l'importante novità nel piazzale della Casa della salute di Praia a Mare
Gino Domenico Spolitu annuncia l’importante novità nel piazzale della Casa della salute di Praia a Mare

About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Diamante, solidarietà dell’amministrazione al vicesindaco Pascale

Dopo le minacce con pistola, nota di vicinanza da parte della maggioranza che parla di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright