Home / CRONACA / Tragedia al campetto, ipotesi depistaggio

Tragedia al campetto, ipotesi depistaggio


Gli inquirenti avviano un nuovo giro di interrogatori. Sul caso del tredicenne morto in un campetto da gioco a Sangineto si teme un depistaggio.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

SANGINETO – Gli investigatori impegnati sul caso della morte di Gabriele Bono temono depistaggi nella tragica vicenda.

Per questo motivo, a breve, partirà un nuovo giro di interrogatori dopo le sommarie informazioni testimoniali raccolte nei giorni successivi a quel tragico 21 ottobre quando il piccolo ospite della comunità Lo Scoiattolo ha perso la vita a seguito delle gravi ferite riportate a causa del crollo di una porta da calcio.

Al momento risulterebbero indagate, per atto dovuto, tre persone, tutte legate alla struttura socio – educativa dell’Aias Cetraro.

Ma nelle ultime ore, pare che il quadro investigativo si sia complicato e si teme che qualcuno possa aver in qualche modo cambiato la realtà dei fatti. Ipotesi, per il momento che potrebbero condurre a conferme o smentite al termine della nuova serie di interrogatori.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Coronavirus Calabria: frenano i contagi (+8), controlli per il periodo pasquale

Molti sindaci delle località turistiche della Riviera dei Cedri avvertono: zero tolleranza per i proprietari …

One comment

  1. Questo è poco ma è sicuro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright