Home / COMUNICATI STAMPA / Arrivano Magorno e Bruno Bossio: andiamo a protestare

Arrivano Magorno e Bruno Bossio: andiamo a protestare


A Praia a Mare per il tour referendario i due big del Pd. Papa, Mandarano e Marsiglia: “Approfittiamone. Protestiamo per l’ospedale”.


PRAIA A MARE – Arrivano Ernesto Magorno e Enza Bruno Bossio a Praia a Mare. Tireranno la volata al Sì al referendum del 4 dicembre. Tutti a protestare per la sanità.

L’invito è stato lanciato ai cittadini da Francesco Marsiglia, Sinistra Italiana, Raffaele Papà, Italia del Meridione e Antonio Mandarano, Movimento L’Alternativa.

Ecco la loro lettera aperta.

“Cari cittadini di Praia a Mare, Tortora, Aieta, domani sera alle ore 18,30 presso l’hotel Borgo di Fiuzzi, a Praia a Mare è in programma un convegno per sostenere il SI al Referendum confermativo del prossimo 4 dicembre.

Saranno presenti il segretario regionale del PD, Ernesto Magorno, e l’on. Enza Bruno Bossio esponente di spicco dello stesso Partito nella provincia di Cosenza. Oggi la sanità pubblica dell’alto Tirreno cosentino è allo sbando per una scellerata scelta della politica che da anni continua a dirottare fiumi di denaro verso quella privata in cambio di una vergognosa egemonia politica.

Anche i provvedimenti approvati nell’anno corrente dal commissario ad acta, Massimo Scura, nominato dal Governo Renzi, ci hanno negato il diritto alla tutela della salute. In particolare il DCA n. 30 /2016, ha sancito la riapertura dell’ospedale di Trebisacce ed ha favorito clamorosamente una struttura accreditata privata, alla quale è stato riconosciuto lo “status” di struttura di pubblica, in ragione dell’ex ospedale di Praia a Mare, nonostante la sentenza del Consiglio di Stato.

I due parlamentari espressione del nostro territorio, in particolare l’ex sindaco di Diamante, non hanno mosso un dito per difendere il nostro Ospedale dall’ennesimo abuso subito. Il sindaco di Praia a Mare, Antonio Praticò, in una nota apparsa Facebook qualche giorno fa, ha attaccato pesantemente l’on. Magorno tacciandolo di indifferenza ed immobilismo rispetto alla chiusura del nostro Ospedale, auspichiamo una sua posizione netta e chiara a difesa dei cittadini che rappresenta.

Quale occasione più ghiotta per la popolazione per manifestare il proprio disappunto e per porre le giuste domande sulla mancata riapertura del nostro nosocomio? Difendiamo i nostri diritti con coraggio e determinazione, diamo un segnale forte a questi personaggi che ci trattano come un gregge di pecore dal quale attingere quando ne hanno bisogno!

Partecipiamo in massa al convegno di domani sera, rivendicando un diritto imprescindibile per ogni essere umano, la tutela della salute!
Facciamo sentire la nostra voce, non deleghiamo ad altri il nostro destino ma dimostriamo di esserne, come giusto che sia, i padroni”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Praia a Mare, pesce in dono alle parrocchie per le famiglie bisognose

L’iniziativa di un pescatore praiese: “Voglio dare una mano, ma donare fa anche sentire bene …