Home / IN PRIMO PIANO / Paola, depuratore: archiviazione per De Medici

Paola, depuratore: archiviazione per De Medici


Il dirigente comunale scagionato. Il 14 dicembre dinanzi al Gip Vigliotti e Marra per concorso, tentata truffa e abuso di ufficio nell’inchiesta sul depuratore di Paola.


PAOLA – Davanti al giudice per le indagini preliminari si presenteranno, giorno 14 dicembre, soltanto due indagati nel procedimento riguardante i fondi regionali per il potenziamento dell’impianto di depurazione del comune di Paola.

La procura ha infatti disposto l’archiviazione per Giovanni De Medici attuale responsabile del manutentivo del Comune di Paola. Dinanzi al Gip oltre a Giosafat Vigliotti (difeso dall’avvocato Piero Perri) anche l’ex responsabile dell’Utc, Graziella Marra (difesa da Sabrina Mannarino).

I reati ipotizzati a Paola sono quelli di concorso, tentata truffa e abuso di ufficio. In poche parole si sarebbe cercato di attribuire alla Regione Calabria la spesa relativa all’incarico di progettazione dei lavori di restyling del depuratore di Paola. Non si sarebbe potuto conferire incarico.

In poche parole, secondo le indagini, alla regione non toccava affatto pagare alcuna spesa relativa alla progettazione dell’impianto.


About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

Castrovillari, arrestato il rapinatore degli ortofrutta [VIDEO]

Incastrato dalle immagini di videosorveglianza. 32enne del posto ritenuto autore di due colpi in altrettanti …