Home / COMUNICATI STAMPA / Scalea, blitz della finanza in negozi cinesi

Scalea, blitz della finanza in negozi cinesi


Sequestrati circa 150mila prodotti natalizi non a norma in negozi gestiti da cinesi in centri della Riviera dei Cedri. Sanzioni per i responsabili.


SCALEA – La guardia di finanza ha sequestrato a Scalea e in altri centri della Riviera dei Cedri circa 150 mila prodotti natalizi irregolari in negozi gestiti da cinesi.

Gli oggetti erano privi di ogni etichetta, senza ogni avvertenza sulla pericolosità di alcuni materiali e con mancata indicazione della provenienza e di etichette con indicazioni in lingua italiana.

L’operazione è stata condotta dalle fiamme gialle cosentine.

Nella maggior parte dei casi si trattava di oggetti che ogni anno vengono utilizzati per adornare alberi natalizi giocattoli ed articoli per la casa.

“Tra i prodotti sequestrati – informa la finanza – vi sono anche numerose luci natalizie dotate di interruttori non a norma e che spesso, durante il periodo delle festività, sono la fonte di incendi domestici.

La scarsa qualità dei materiali impiegati avrebbe potuto creare effetti nocivi per i potenziali acquirenti, ignari delle informazioni minime che l’etichettatura di qualsiasi bene di consumo dovrebbe contenere.

In tutto i finanzieri hanno proceduto al sequestro amministrativo di 143mila 217 prodotti in virtù del mancato rispetto delle norme contemplate dagli articoli 6, 7 e 9 del D.lgs. n. 206/2005 (Codice del consumo) e i titolari dei negozi in cui erano in vendita rischiano una sanzione amministrativa fino a 25.823 euro”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

grisolia scuola chiusa sanificazione scuolabus

Grisolia, un contagio Covid-19 tra i banchi: scuole chiuse

L’ordinanza del sindaco Saverio Bellusci emessa questa mattina e valida anche per domani. Si torna …