Home / IN PRIMO PIANO / Paola, abusivismo: da demolire il campetto di via Telesio

Paola, abusivismo: da demolire il campetto di via Telesio


Assenza di permesso a costruire: il Comune di Paola ordina la demolizione del campetto da gioco di un’associazione e a servizio anche della scuola Francesco Bruno, ma suggerisce la pratica per la sanatoria. La Procura della Repubblica di Paola aprirà un fascicolo.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

PAOLA – È da demolire il campetto e le opere connesse a servizio della scuola Francesco Bruno di Paola.

Erano state realizzate da un’associazione locale e adesso, a seguito degli accertamenti effettuati, andranno smantellate. Un problema anche per chi, esponenti politici e non, ne avevano fatto col tempo il rettangolo di gioco prediletto.

Del caso è stata interessata anche la Procura della Repubblica di Paola che aprirà di conseguenza un apposito fascicolo di indagine sul caso. In un’ordinanza il responsabile del settore, Giovanni De Medici, considerata la relazione di accertamento espletata dal comando di polizia municipale e sulla scorta della relazione di sopralluogo effettuata dal componente del Sue, Sergio Aloe, sottolinea che “si evince chiaramente che nell’area di pertinenza della scuola media il campetto di erba sintetica è stato realizzato in assenza di permesso a costruire”.

E pertanto nella suddetta area sussistono le seguenti opere abusive: “Un campo di erba sintetica con annessa recinzione e impianto di illuminazione, un locale con struttura in legno presumibilmente adibito a spogliatoio poggiante su platea di calcestruzzo e sul lato Nord una tribuna in calcestruzzo”.

Il responsabile del procedimento De Medici, ingiunge quindi l’associazione a demolire le opere abusive su via Bernardino Telesio provvedendo entro 90 giorni al ripristino delle stato dei luoghi. Avverso il provvedimento si potrà produrre ricorso al Tar.

L’amministrazione comunale dà comunque la possibilità di presentare allo sportello unico dell’edilizia un’idonea e completa pratica di permesso a costruire in sanatoria di cui ne esaminerà l’ammissibilità e se l’intervento edilizio è conforme alla normativa vigente.

Difficoltà non di poco conto anche per la popolazione scolastica che utilizzava il campetto e i servizi connessi per le attività fisiche e varie iniziative. Copia della stessa ordinanza è stara inviata anche al presidente della giunta regionale, alla sovrintendenza di Cosenza e al genio civile.



About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

Santa Domenica Talao, taglia alberi senza autorizzazione: denunciato

Un uomo del posto ne avrebbe abbattuti 45, in gran parte ontani, in località Sant’Andrea, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright