Home / IN PRIMO PIANO / Paola, Scuole e tribunale al freddo e al gelo

Paola, Scuole e tribunale al freddo e al gelo


Impianti di riscaldamento guasti o inadatti e per scuole e tribunale di Paola esplode il disagio. “Aule ghiacciaie” sia nel palazzo di giustizia che nei plessi delle elementari e medie. Protestano i genitori degli alunni.


PAOLA – Scuole e tribunale al freddo e al gelo.

Nonostante le temperature polari che stanno imperversando da giorni in tutta la penisola persistono problematiche di non poco conto in diverse strutture cittadine.

Se da un lato si sono registrati guasti improvvisi e non prevedibili, dall’altro c’è da dire che ci sono sul tappeto ataviche e irrisolte questioni che ritornano a galla in tutta la loro gravità a ogni cambio di stagione.

È il caso del tribunale di Paola dove non è dato sapere quando sarà riattivato l’impianto di riscaldamento. Il cambio di competenze dal comune al Ministero è stato doloroso. La procura al quinto piano è addirittura un ghiacciaio. C’è chi cerca di organizzarsi con qualche stufa, ma c’è pur sempre la questione di non sovraccaricare il gruppo elettrogeno che rischia di andare il tilt.

Nelle scuole problemi si sono registrati al plesso centro delle elementari (viale Libertà) dove si è stati costretti a unire due classi quinte. Per un guasto alla caldaia anche le aule della scuola media Francesco Bruno rischiano adesso uno stop fin quando non si effettueranno le riparazioni del caso.

Il problema si è manifestato in particolare ieri quando al ritorno dalle festività alunni e personale scolastico hanno constatato l’impossibilità di poter svolgere le attività previste.

Segnalazione ci è giunta anche da alcuni genitori che hanno riferito come “gli alunni sono rimasti a lezione nelle aule gelide fino alle 16 e 30. È sconcertante constatare come i riscaldamenti non abbiano mai funzionato e che fino ad ora nessuno si è mai preoccupato di risolvere un problema che, sembra, persista ormai da anni. Mi chiedo se questo è la cura che ha chi è preposto a garantire i servizi, il normale svolgimento delle lezioni e la salute dei ragazzi. L’unico e risolutivo provvedimento adottato è stato quello di sospendere l’attività scolastica”.

Il sindaco del Comune di Paola, Basilio Ferrari, ha infatti disposto un sopralluogo presso i locali della struttura scolastica dove si è constatato che la caldaia era fuori uso. Con apposita ordinanza, sentita la dirigenza, ha quindi disposto che nella giornata odierna le attività scolastiche della Bruno sono sospese per poter quindi provvedere alle riparazioni del caso. E c’è chi chiede anche di estendere adesso l’ordinanza al plesso delle elementari del centro.


About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

Scalea, posticipato il servizio per la mensa nella scuola primaria

Gli alunni torneranno in refettorio lunedì 7 febbraio 2022 a differenza di quanto deciso per …