Home / IN PRIMO PIANO / Paola, Ferrari: “Su emergenza freddo la macchina del fango”

Paola, Ferrari: “Su emergenza freddo la macchina del fango”


Il sindaco del Comune di Paola sbotta dopo le polemiche su presunti disagi nelle scuole cittadine a causa del freddo. Basilio Ferrari: “Nessuna scuola al gelo. Contro questa amministrazione comunale c’è chi aziona la macchina del fango sostenuto da certa stampa”.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

PAOLA – “Nessuna scuola è rimasta al gelo in questi giorni di emergenza. Gli impianti di riscaldamento hanno funzionato perfettamente”.

L’amministrazione comunale di Paola smentisce genitori e cittadini allarmati che avevano criticato in particolare i problemi venutisi a creare nella giornata del 9 gennaio a riapertura scuola dopo la sosta natalizia.

E aggiunge: “A differenza di quanto verificatosi nella maggior parte dei comuni della provincia di Cosenza, le scuole cittadine sono rimaste aperte. Non vi è stato alcun disservizio né disagi particolari o addirittura diffusi. In un solo edificio scolastico (la media Bruno) una caldaia ha fatto registrare una disfunzione immediatamente risolta. Si è fatta passare, poi, una brevissima interruzione dell’energia elettrica su corso Roma, sulla quale la società competente è subito intervenuta senza neppure avvisare gli uffici comunali competenti, come chissà quale gravissimo duraturo blackout in città e sul quale costruire autonomamente, come accade ormai quotidianamente, una strumentale polemica politica contro l’esecutivo”.

Il sindaco di Paola, Basilio Ferrari, denuncia quella che definisce “una sistematica campagna mistificatoria, denigratoria e diffamatoria messa in campo, ormai alla luce del sole, dalla minoranza consiliare per tentare in tutti i modi di danneggiare l’immagine dell’amministrazione comunale. Purtroppo – prosegue il primo cittadino – si continua a buttare discredito sulla Giunta e, dall’altra, ad alimentare un vergognoso, irresponsabile e pericoloso clima di odio sociale nei confronti degli amministratori”.

E rileva come agli uffici comunali, ad esempio, non è mai pervenuta, circostanza che avrebbe consentito di intervenire e risolvere eventuali improvvisi disagi, alcuna segnalazione ufficiale relativa a problemi nell’erogazione idrica in alcune zone della città.

“Abbiamo addirittura assistito – aggiunge Ferrari – ad un velenoso discredito nel quale si è pensato di trascinare amministratori e consiglieri comunali di maggioranza, la cui sfera privata è stata messa immotivatamente alla berlina”. Per il sindaco tutto questo è una macchina del fango che “risponde solo ed esclusivamente agli interessi della minoranza consiliare ed extra consiliare”.



About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

Diamante, solidarietà dell’amministrazione al vicesindaco Pascale

Dopo le minacce con pistola, nota di vicinanza da parte della maggioranza che parla di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright