Home / IN PRIMO PIANO / Linee ferrate: riscoprendo la tratta Paola-Cosenza

Linee ferrate: riscoprendo la tratta Paola-Cosenza


Domenica prossima nel mese dedicato alle linee ferrate viaggio sulla vecchia tratta Paola-Cosenza. Iniziativa dell’associazione Ferrovie in Calabia. Partenza da San Lucido Marina e arrivo a Rende.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

PAOLA – La vecchia tratta Paola-Cosenza sarà riscoperta domenica prossima, 2 aprile 2017.

In una sorta di escursione si ripercorrerà lo storico tracciato ferroviario. L’iniziativa è dell’associazione Ferrovie in Calabria. Sarà effettuata nel mese dedicato alle linee ferrate indimenticate (a cura di Comodo, ndr), sia in esercizio che sospese o dismesse.

Dalla Ferrovia silana alle Ferrovie Taurensi, passando per la Jonica e quella del Pollino. Mancava all’appello ancora una”big” della nostra regione. La mai dimenticata tratta Paola-Cosenza.

Chiaramente non quella odierna, dove i treni regionali dal 1987 corrono a 140 chilometri orari in trazione elettrica a 3000 V cc, raggiungendo i due capilinea in poco più di 20 minuti. Ci riferiamo al vecchio percorso ben più tortuoso, ma sicuramente molto più panoramico e capillare. Oltre che tecnicamente interessante.

Servendosi di vari tratti armati con cremagliera, collegava l’importante capuluogo di provincia calabrese con la costa tirrenica, passando per le stazioni di Rende, San Fili, Falconara Albanese e San Lucido. Quest’ultima però, da non confondere con l’attuale stazione di San Lucido Marina, lungo la linea tirrenica. Bensì a una altitudine diversa.

tratta paola-cosenza linea ferrata

Galati spiega l’iniziativa

“Nel mese delle ferrovie non dimenticate 2017 – spiega Roberto Galati – abbiamo deciso quindi di dedicare una iniziativa a questa linea. Domenica 2 aprile, alle 10, ci ritroveremo alla stazione di San Lucido Marina e da lì intraprenderemo le visite a tutte e quattro le stazioni ferroviarie della linea.

Passeremo da Falconara Albanese, nei pressi di quest’ultima stazione visiteremo anche il bellissimo viadotto S.Giovanni). Poi ci fermeremo per il pranzo a sacco, e proseguiremo con la visita alla stazione di San Fili. Qui percorreremo anche un breve tratto di linea che ci porta alla vicina galleria, con binario armato con cremagliera.

La giornata si concluderà con la visita alla stazione di Rende, attorno alle 17 e 30. L’iniziativa si svolgerà con la partecipazione e la collaborazione di alcune associazioni di Paola e San Lucido. Le Forre del Tirreno, Visitiamo San Lucido, San Lucido Cerasuolo, Escursionisti appennino paolano e Asd Attivamente.


About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

San Sago, la marcia per la delocalizzazione dell’impianto si farà il 10 dicembre

La manifestazione era saltata causa maltempo. C’è attesa per l’incontro odierno in Regione con il …