Home / IN PRIMO PIANO / Frecciarossa a Sapri e Maratea, regioni al lavoro con Trenitalia

Frecciarossa a Sapri e Maratea, regioni al lavoro con Trenitalia

Frecciarossa a Sapri e Maratea per l’estate 2017? Possibile. Le regioni Campania e Basilicata ne discutono con Trenitalia. L’idea è di sostenere insieme la spesa per prolungare la tratta del vettore oltre Salerno. Ne beneficerebbe il turismo. Anche quello dell’Alto Tirreno cosentino.

bigmat fratelli crusco grisolia

Frecciarossa a Sapri e Maratea: un’idea “interregionale”

MARATEA – Regione Campania e Regione Basilicata discutono con Trenitalia per prolungare la corsa del Frecciarossa oltre Salerno. Fino a Sapri e Maratea.

Le due città distano l’una dall’altra poco più di 20 chilometri e sono rinomate località turistiche rispettivamente della provincia di Salerno e di Potenza. L’operazione, dunque, avrebbe importanti ricadute sul settore turistico.

L’idea è stata discussa in una serie di incontri formali tra le parti. Dal momento che i costi delle tratte sono a carico delle regioni, Campania e Basilicata pensano di sostenerli insieme. Al momento non è dato sapere in quali percentuali ma, per logica, sarebbe comunque la Campania a sostenere la fetta più consistente.

frecciarossa a sapri e maratea

A Sapri, in Campania

La storia tra il Frecciarossa e la città di Sapri va avanti da alcuni anni. Nonostante le richieste avanzate dagli organi istituzionali, non si è mai riusciti a portare il servizio oltre Salerno.

Da qui, infatti, esistono dei servizi sostitutivi per raggiungere le mete turistiche del Salernitano. Sapri, ovviamente, ma anche tutte le rinomate località del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni sono raggiungibili in autobus.

Infatti – come ci ha spiegato il collega Erminio Cioffi, di Ondanews – grazie al servizio sostitutivo Italobus, dallo scorso 8 aprile è possibile raggiungere Sala Consilina nel Vallo di Diano. Ciò è possibile grazie all’istituzione di una fermata lungo la tratta che collega Salerno a Cosenza. Una fermata, inoltre, è stata inserita per Lauria, in provincia di Potenza.

Di recente, l’assessore al Turismo della Regione Campania Corrado Matera ha reso noto l’invio a Trenitalia di una manifestazione d’interesse per l’alta velocità a Sapri e ad altri centri campani in tutti i weekend estivi.

A Maratea, in Basilicata

Del tentativo “interregionale” per attirare il Frecciarossa più a Sud di Salerno ci ha messi al corrente Domenico Cipolla, il sindaco di Maratea.

“Sarebbe – ha detto – un risultato eccezionale per il turismo del territorio. È innegabile. I presidenti di Regione Basilicata, Marcello Pittella, e della Campania, Vincenzo De Luca, ne discutono con il responsabile di Trenitalia. Da Maratea, come del resto da Sapri, si potrebbero poi organizzare delle navette per collegare la stazione al resto del territorio del Lagonegrese. Io ritengo che ne beneficerebbe anche l’Alto Tirreno cosentino.

A Praia o a Scalea, in Calabria

Infatti, in una lettera inviata dal governatore lucano anche al presidente della Regione Calabria, Mario Gerado Oliviero, sono state indicate alcune stazioni calabresi da coinvolgere eventualmente.

“Chiedo – ha scritto Marcello Pittella – di prendere in considerazione l’ipotesi di prolungare il servizio Frecciarossa fino a Maratea. In caso di impossibilità per motivi tecnici, chiedo allora di considerare le stazioni di Praia a Mare o Scalea, entrambe dotate di binari di precedenza”.

Se ne parlerà nei prossimi incontri. Intanto gli operatori turistici del Salernitano, del Lagonegrese dell’Alto Tirreno cosentino incrociano le dita.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

penna-pistola cetraro

Cetraro, trovato in possesso di una “penna-pistola”: arrestato 34enne

Trovata dai carabinieri una penna-pistola perfettamente funzionante e pronta all’uso nell’abitazione di un 34enne a …

2 comments

  1. turista per caso

    Praia Aieta e Tortora hanno una grande occasione: un territorio a forte vocazione turistica, orientata alla fascia media del mercato, sconta da anni la distanza dagli aeroporti . Nonostante un infrastruttura adeguata (stazione fs Praja Ajeta Tortora) i collegamenti diretti con le grandi città lasciano a desiderare. I tre Comuni, per i quali sarebbe razionale una conurbazione, come da fermata ferroviaria non mettono in atto alcuna sinergia.
    Una fermata di una freccia rossa cambierebbe il destino dell’industria turistica dei prossimi vent’anni e proietterebbe i tre Comuni nel mercato molto più ampio dei week end e della media e bassa stagione attualmente quasi virtuali.
    Forse la stagione turistica si allunga anche con queste cose