Home / CRONACA / Plinius, torna in libertà Riccardo Montaspro

Plinius, torna in libertà Riccardo Montaspro


Torna in libertà uno dei principali imputati dell’operazione Plinius. La Corte d’Appello di Catanzaro ha rimesso Riccardo Montaspro a piede libero dopo che il tribunale di Paola lo aveva condannato a 9 anni e 3 mesi.

green multiservice disinfezione

SCALEA – Torna il libertà Riccardo Montaspro, uno dei principali imputati di Plinius.

La Corte di Appello di Catanzaro, nel corso dell’ultima seduta, lo ha rimesso in libertà dopo che il tribunale di Paola in rito ordinario lo aveva condannato a 9 anni e tre mesi.

Riccardo Montraspro, ora a piede libero, era stato arrestato a luglio 2013 nel corso dell’operazione che aveva azzerato l’amministrazione comunale di Scalea, condotta dalla Dda sugli intrecci tra ‘ndrangheta e politica.

Nei giorni scorsi, la Corte di Appello di Catanzaro ha accolto integralmente le richieste dell’avvocato di fiducia Sabrina Maratea, ritenendo diminuita la possibile recidiva del reato e quindi affievolite le esigenze cautelari.

A Riccardo Montaspro era stato contestato il reato di violenza privata, per fatti risalenti al 2010, oltre al concorso in associazione a delinquere di stampo mafioso. “Ma – conclude l’avvocato – a distanza di tempo non è preclusa ai giudici la possibilità di modulare o revocare la misura sulla base delle effettive esigenze manifestatesi. Considerato che l’imputato, in relazione al principale capo d’imputazione oggetto della condanna, circostanziato alla partecipazione all’associazione mafiosa Valente – Stummo, ha ricoperto all’interno della stessa il ruolo di mero partecipe essendo uomo di fiducia di Pietro Valente di cui ne eseguiva le direttive, la Corte ha rilevato che la stessa imputazione delimita l’arco temporale del reato associativo a non oltre la richiesta di procedere a giudizio, implicitamente indicando come almeno tendenzialmente esaurita a tale attività delittuosa”.



About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

Ordinanza ricettività, le modifiche chieste da Praia bene comune

L’associazione ha scritto al sindaco: “D’accordo che serva regolarizzazione del settore ma si pensi a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright