Home / COMUNI / DIAMANTE / Minniti a Diamante, Vetere protesta per la legalità

Minniti a Diamante, Vetere protesta per la legalità


Il ministro dell’Interno Marco Minniti sarà a Diamante domenica prossima per ricordare Falcone e Borsellino. Il sindaco di Santa Maria del Cedro pronto a protestare per i suoi appelli alla legalità nella questione demanio caduti nel vuoto istituzionale. Invito ai cittadini e ai sindaci dell’Alto Tirreno cosentino.

DIAMANTE – Marco Minniti, ministro dell’Interno, parteciperà a una manifestazione in memoria di Falcone e Borsellino a Diamante domenica 28 maggio.

L’evento, voluto dall’amministrazione comunale in collaborazione con l’istituto comprensivo locale, è in programma alle 10 e 30 presso il Museo Dac – Ponte delle arti e delle culture. L’intento è di celebrare i 25 anni trascorsi dalle stragi di Capaci e di Via D’Amelio ad oggi.

La manifestazione prevede che il ministro consegni alcuni premi. L’istituto scolastico di Diamante, infatti, ha organizzato nei mesi scorsi un concorso sul tema della legalità per gli alunni della scuola media.

Con Minniti, in città sono attesi l’ex sindaco Ernesto Magorno, oggi parlamentare calabrese e componente della commissione antimafia e Pierpaolo Bruni, nuovo procuratore capo della procura di Paola.

Ugo Vetere: “La legalità? Bella cosa”

Il sindaco di Santa Maria del Cedro, Ugo Vetere, ha fatto sapere che approfitterà della presenza di Minniti per protestare. La sua recente battaglia per la legalità – ha denunciato nei giorni scorsi – è caduta in un vuoto istituzionale. Al centro della questione le occupazioni abusive del demanio marittimo.

“Faccio sempre quel che prometto – ha detto – e protesterò contando sull’apporto dei cittadini onesti di Santa Maria del Cedro. Chiamo all’appello anche i sindaci dell’Alto Tirreno cosentino”.

Nelle settimane scorse – lo ricordiamo – Vetere ha fatto sapere di aver denunciato all’autorità giudiziaria l’occupazione abusiva da parte di soggetti privati di porzioni del demanio marittimo. Porzioni in alcuni casi anche molto consistenti ed ospitanti per lo più attività turistiche. Aree che negli strumenti urbanistici comunali sarebbero destinate allo sviluppo turistico del water front santamariese. Ovvero aree verdi, sosta camper e campeggio e giochi oltre al prolungamento del lungomare Bartali. In un caso in particolare ne è nato un botta e risposta con il proprietario di un noto villaggio turistico.

Ma quelle denunce di Vetere hanno portato, scusate il gioco di parole, ad un’altra denuncia del sindaco: la procura di Paola è immobile. Di conseguenza, il primo cittadino ha scritto ai deputati calabresi. Nessuna risposta. Poi ha invitato ad una tavola rotonda tutte le autorità interessate alla problematica. Il prefetto di Cosenza, l’agenzia del demanio di Catanzaro, la Procura della Repubblica di Paola, l’Asp, la capitaneria di porto, i carabinieri e la guardia di finanza. L’incontro però è andato semideserto.

Infine, Vetere ha scritto proprio a Minniti prospettando lo stato delle cose. Anche in questo caso, però, senza ricevere alcun riscontro.

“Che bella cosa – ha detto – che si parli di ‘ndrangheta a Diamante. Di lotta all’illegalità. A Diamante, domenica prossima, saranno presenti le istituzioni di cui ho denunciato le omissioni. Chissà se il ministro si ricorderà di richiamarli al rispetto della legge? E chissà se i parlamentari calabresi dell’antimafia si attiveranno?

Invito i cittadini di Santa Maria del Cedro ad accompagnarmi domenica a ricevere il Ministro dell’Interno con striscioni, cartelli per protestare e, carte alla mano, mostrargli quello che succede. Lo stesso invito lo rivolgo ai sindaci dell’Alto Tirreno cosentino. Sono pronto a dimettermi e a riconsegnare la fascia davanti a Minniti. Oppure mi diano la possibilità di intervenire pubblicamente e denunciare quello che sta succedendo sul mio territorio”.

minniti vetere diamante
Il ministro Minniti darà ascolto al sindaco Vetere?

About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Scalea Europea: “Il consiglio comunale deve dimettersi”

Questa la posizione del gruppo dopo l’arresto del sindaco Licursi nell’operazione Ghost work. “Hanno invece …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright