Home / COMUNICATI STAMPA / Provincia di Cosenza, assegnate le deleghe ai consiglieri

Provincia di Cosenza, assegnate le deleghe ai consiglieri


Il presidente della Provincia di Cosenza Francesco Iacucci ha assegnato le deleghe ai consiglieri. Mario Bartucci vicepresidente. Tutti gli affidamenti. C’è anche una consulenza di collaborazione per Salvatore Magarò.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

COSENZA – Il presidente della Provincia di Cosenza, Francesco Antonio Iacucci, ha distribuito le deleghe ai consiglieri.

Mario Bartucci è vicepresidente dell’ente. A lui anche sanità, politiche culturali, turismo e spettacolo.

  • Ferdinando Nociti: delega alla viabilità e manutenzione del territorio.
  • Gianfranco Ramundo: edilizia scolastica, espropri, impiantistica sportiva, sport e patrimonio.
  • Felice D’Alessandro: trasporti, infrastrutture portuali, attività produttive, industria, artigianato, commercio e sostegno alle imprese.
  • Francesco Gervasi: ambiente, tutela e valorizzazione del territorio, pianificazione territoriale, sistema idrico integrato, piano rifiuti, protezione civile, difesa del suolo, parchi, rapporto con gli enti locali, relazioni tra istituzioni.
  • Vincenzo Scarcello: bilancio e programmazione, tributi, demanio, affari generali e affari legali.
  • Vincenzo Tamburi: politiche sociali, del mercato del lavoro e della formazione professionale, immigrazione, accoglienza, pari opportunità e politiche energetiche.

Questo il rapporto di rappresentanza politica: tre deleghe per il Pd, una ad Ap, una al movimento “Il coraggio di cambiare l’Italia”, una al Psi e una delega all’Idm.

provincia cosenza delegati
I consiglieri delegati

Una consulenza affidata a Salvatore Magarò

Salvatore Magarò ha ricevuto una consulenza di collaborazione a titolo gratuito. L’ex presidente della Provincia di Cosenza e consigliere regionale assicurerà i rapporti istituzionali con le altre istituzioni della Repubblica, con le istituzioni europee e con le autonomie locali dei paesi membri.

“Magarò – si legge in una nota stampa – impronterà la propria azione in rapporto con i comuni, singoli e associati, del territorio. Promuoverà un confronto costante con regione e comuni, relativamente alle funzioni amministrative spettanti ai singoli livelli di governo locale. Nell’ambito dei propri compiti di programmazione e pianificazione, promuoverà il coordinamento dell’attività programmatoria dei comuni, favorendo forme di collaborazione e associazione tra gli stessi”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Ospedale Praia a Mare, Tac fuori uso: sindaci protestano

Praticò e Lamboglia si scagliano contro la direzione sanitaria: “Irresponsabili! Impensabile che non si programmi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright