Home / CRONACA / Cane Angelo ucciso a Sangineto, condannati i 4 killer

Cane Angelo ucciso a Sangineto, condannati i 4 killer


Uccisero il cane Angelo a Sangineto. Un anno e 4 mesi per Giuseppe Liparoto, Nicholas Fusaro, Francesco e Luca Bonanata. Pena sospesa dal giudice del tribunale di Paola e commutata in 6 mesi di lavori di pubblica utilità presso associazioni animaliste. Risarcite le parti civili.

PAOLA – Sono stati condannati a 16 mesi di reclusione, pena sospesa, i 4 giovani di Sangineto accusati di aver ucciso il cane Angelo.

A giugno dell’anno scorso, gli imputati avevano impiccato un randagio ad un albero e lo avevano finito colpendolo con un oggetto metallico. Avevano inoltre ripreso tutta la scena e l’avevano diffusa su Facebook.

Giuseppe Liparoto, 22 anni, Nicholas Fusaro, 21 anni, e Francesco e Luca Bonanata, di 21 e 20 anni, erano assenti al tribunale di Paola durante la lettura della sentenza. Il giudice Alfredo Cosenza ha accolto la richiesta della pubblica accusa. Pena massima, ma sospesa. Ordinati per tutti e quattro i condannati sei mesi di lavori di pubblica utilità presso associazioni a tutela degli animali.

In sostanza, chi ha ucciso un cane ora potrebbe ritrovarsi a lavorare in un canile. Previsto anche un risarcimento di duemila euro per ogni associazione animalista costituitasi parte civile nel procedimento.

I difensori dei giovani protagonisti di questa vicenda, avevano scelto il rito abbreviato. La storia del cane, a cui gli animalisti avevano dato il nome simbolico di Angelo, aveva sconvolto l’opinione pubblica. La vicenda ha fatto il giro d’Italia attraverso il web.

paola tribunale
Il tribunale di Paola

About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Maratea, revocato divieto balneazione Fiumicello

Valori di di escherichia coli ed enterococchi nuovamente nei limiti di legge. Il sindaco Stoppelli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright