Home / IN PRIMO PIANO / Paola, cooperative: 800mila euro l’anno per 100 lavoratori

Paola, cooperative: 800mila euro l’anno per 100 lavoratori


L’affaire coop al comune di Paola e i suoi numeri esorbitanti. Mantenere 100 lavoratori costa alle casse dell’ente 800mila euro annui. Nel frattempo convocati due consigli comunali: il 28 per l’ospedale, il 9 per approvare il consuntivo. L’amministrazione sarebbe inoltre intenzionata a intitolare il piazzale del tribunale alle vittime di mafia.

lido azzurro calabria santa maria cedro mare

PAOLA – Circa 100 lavoratori, alcuni saltuari, altri full time per una spesa totale per il Comune di Paola di 800mila euro.

L’affaire delle cooperative e i suoi numeri esorbitanti rischia di creare non pochi problemi all’amministrazione. La Tari è dovuta in particolare a questo. Così come la sua alta incidenza: deriva dal fatto che occorre mantenere tantissimi lavoratori in servizio.

Oltre a due consorzi ci sono altre tre cooperative al soldo del comune.

Vediamo il quadro.

Il consorzio cooperativo “Job” ha in affidamento i servizi di manutenzione del comune al locale cimitero e l’affidamento temporaneo scaduto sarà rinnovato.

Il consorzio “Coop service” ha in gestione il servizio di pulizia generale del territorio e la manutenzione delle scuole. la proroga dal 10 agosto è fino a settembre.

La cooperativa “Adempiere” si occupa della pulizia generale del territorio: proroga dal 31 maggio fino a termine di agosto, mentre la “San Francesco” del centro urbano e del verde pubblico (proroga dall’1 giugno fino al 31 agosto). La cooperativa “Perseverare” si occupa dello spazzamento del territorio comunale (affidamento annualità 2016/2019).

Far quadrare i conti non sarà facile. Rischiano di essere ridimensionate nel numero molte cooperative. Una sorta di “pulizia” che qualcuno reputa necessaria. In vista delle varie scadenze è un tran tran insistente degli stessi lavoratori al comune. Alcune proroghe sono state rinnovate per le altre si valuterà nel tempo.

Comune, assunzionio contestate
Il municipio di Paola

In vista due consigli comunali delicati

Passiamo agli altri appuntamenti dell’amministrazione.

Due sedute consiliari sono previste in tredici giorni. Il consuntivo da approvare in consiglio comunale non riserverà sorprese. È accantonata l’idea di delegare un commissario per la sua approvazione, ma i debiti non certi che saranno trovati verranno segnalati a chi di competenza. È di questo avviso qualche esponente di maggioranza. Ma vedremo se qualcuno intenderà adottare una linea più soft.

Nella conferenza dei capogruppo consiliari il presidente del consiglio Graziano Di Natale ieri mattina ha fissato per il 9 agosto la civica assemblea per il consuntivo 2016, mentre il 28 luglio si terrò alla presenza di sindaci, consiglieri provinciali e regionali un consiglio comunale aperto nel piazzale dell’ospedale.

Infine si segnala che sarebbe intenzione della maggioranza dedicare uno spazio alle vittime di mafia. Non è escluso che sarà rispolverata quella proposta di Libera di qualche anno fa. Il luogo potrebbe essere simbolico: quello del piazzale del tribunale.


About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

danisa romena denise pipitone scalea

“Non sono Denise Pipitone”, la ragazza controllata a Scalea parla in Tv

Si chiama Danisa e ha reso dichiarazioni in collegamento da Scalea alla trasmissione Pomeriggio Cinque …

error: Materiale protetto da copyright