Home / CRONACA / Concussione, arrestati in flagranza due impiegati Asp

Concussione, arrestati in flagranza due impiegati Asp


Antonia Coccimiglio, 65 anni, e Eugenio Vitale, 54 anni, sono stati arrestati in flagranza di reato con l’accusa di concussione. 2mila euro per sbloccare una pratica di invalidità. Le vittime hanno informato i carabinieri che li hanno beccati con le mani nel sacco. Le immagini dell’arresto.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

DIAMANTE – Antonia Coccimiglio, 65 anni, e Eugenio Vitale, 54 anni, sono stati arrestati in flagranza di reato questa mattina dai carabinieri della compagnia di Scalea.

Per loro l’accusa è di concussione. Hanno infatti chiesto a una donna di Diamante 2mila euro per sbloccare la pratica Inps della sorella invalida. I due arrestati, infatti, sono segretari amministrativi della commissione invalidità dell’Asp di Cosenza.

Le vittime hanno invece deciso di segnalare tutto ai carabinieri che hanno quindi organizzato uno scambio controllato. Coccimiglio e Vitale sono stati dunque arrestati direttamente sul posto di lavoro. I carabinieri sono entrati nel loro ufficio e li hanno trovati in possesso della somma appena consegnatagli dalla vittima.

Quest’ultima ha poi formalizzato la denuncia. I due, su disposizione della procura di Paola, sono stati tradotti agli arresti domiciliari.

Ecco le immagini dell’arresto


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Polizze online: ecco le migliori assicurazioni sulla casa del momento

Garantire la salvaguardia dell’ambiente domestico è fondamentale per beneficiare della massima sicurezza e assicurare il …