Home / COMUNI / BELVEDERE / Medico aggredito sotto casa, modificata la misura cautelare

Medico aggredito sotto casa, modificata la misura cautelare


L’aggressore del dottor D’Amante potrà recarsi al lavoro. Modificata l’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari. Parzialmente accolta la richiesta degli avvocati difensori che preannunciano comunque ricorso al tribunale della libertà.


BELVEDERE MARITTIMO – L’uomo che ha aggredito Raffaele D’Amante, medico Asp, sotto casa sua potrà tornare a lavoro.

Il Gip di Paola, Maria Grazia Elia, ha infatti modificato le modalità dell’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari per l’aggressore.

L’uomo che è indagato per il pestaggio del 64enne responsabile del centro vaccinale di Diamante potrà recarsi presso la casa circondariale di Paola dove è impiegato. Potrà farlo dalle 7 e 30 e fino alle 19 e 30 di ogni giorno lavorativo. Diversamente, dovrà invece restare presso il proprio domicilio.

Il Gip ha dunque accolto parzialmente le richieste dei difensori che avevano chiesto la revoca totale della misura cautelare. In merito, il pubblico ministero aveva poi fornito parere negativo al Gip.

Gli avvocati hanno preannunciato ricorso al tribunale della libertà, ma si sono comunque detti soddisfatti per il risultato ottenuto.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Polizze online: ecco le migliori assicurazioni sulla casa del momento

Garantire la salvaguardia dell’ambiente domestico è fondamentale per beneficiare della massima sicurezza e assicurare il …