Home / CRONACA / Fuscaldo, violenza sessuale su 15enne: l’accusato va ai domiciliari

Fuscaldo, violenza sessuale su 15enne: l’accusato va ai domiciliari


Il 50enne che usò violenza su una turista 15enne in vacanza a Fuscaldo esce dal carcere e va ai domiciliari. Decisione del tribunale del riesame di Catanzaro. Il fuscaldese è accusato di violenza sessuale e lesioni nei confronti di minore. Gli avvocati dell’uomo: “Mancano prove certe”.


FUSCALDO – Esce dal carcere il 50 enne accusato di aver usato violenza nei confronti di una 15enne in vacanza a Fuscaldo.

Su disposizione del tribunale del riesame di Catanzaro, l’uomo va adesso ai domiciliari. È accusato anche di lesioni. Il 50enne al momento dell’aggressione aveva il volto travisato da una bandana. È difeso dagli avvocati Giacomo Middea e Marco Bianco.

Proprio sul particolare del travisamento si è soffermato l’avvocato Middea nella sua memoria. “Contrariamente a quanto affermato dal magistrato che ha applicato la misura cautelare, mancano prove certe ed inconvertibili in ordine alla presunta commissione da parte dell’indagato dei reati allo stesso ascritti”.

A parere del legale, infatti, ci sono discordanze anche dalle sommarie informazioni raccolte a riguardo di alcune affermazioni fatte. Inoltre, per quanto riguarda il gesto dell’indagato accusato di aver strappato il costume alla ragazza, potrebbe ravvisarsi, a dire della difesa, un comportamento “feticista” piuttosto che quello volto ad usare violenza fisica.

Riprova ne sarebbe il fatto che l’uomo, strappata una parte del costume, è quindi fuggito. A riguardo delle misure cautelari applicate il legale ne ha chiesto una meno afflittiva, in quanto la minorenne avendo residenza nel Nord Italia avrebbe negli effetti poche possibilità di venire a contatto con l’indagato.

riscaldo violenza sessuale 14enne turista

I particolari del caso

Secondo le indagini dei carabinieri della stazione di Fuscaldo che hanno interrogato la ragazza e i familiari l’uomo, dopo aver seguito la 15enne, l’ha avvicinata nei pressi di un sottopasso posto poco distante di un campeggio.

L’avrebbe quindi buttata a terra e levato il costume. Le sue mani avrebbero quindi, secondo le accuse, cercato di avvicinarsi al corpo della ragazzina. Solo grazie alla sua pronta reazione la giovane è riuscita a divincolarsi dall’aggressore che sarebbe poi fuggito a bordo di una utilitaria verde.

L’uomo sarebbe stato visto scappare in direzione del villaggio Tropical da due stranieri che avevano sentito le urla della ragazza.


About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

Meteo allerta rossa sul Tirreno cosentino, scuole chiuse: ecco dove

Previsioni: piogge diffuse e temporali per sabato 27 novembre 2021. I sindaci corrono aI riparI …