Home / COMUNI / BELVEDERE / Belvedere Marittimo, chiesta trasparenza su depurazione e fogne

Belvedere Marittimo, chiesta trasparenza su depurazione e fogne


Il Meetup locale chiede all’amministrazione comunale di Belvedere Marittimo maggiore trasparenza sugli atti che riguardano la depurazione. “Create una sezione dedicata al tema mare sporco sul sito internet del comune”.


BELVEDERE MARITTIMO – I grillini chiedono maggiore trasparenza sugli atti che riguardano la depurazione e le fogne a Belvedere Marittimo.

La richiesta è stata inoltrata al sindaco Enrico Granata e all’assessore all’Ambiente Vincenzo Spinelli dal Meetup Amici di Beppe Grillo, Belvedere in MoVimento.

L’obbiettivo è spronare l’amministrazione comunale a creare un apposito spazio risevato al tema sul sito istituzionale. Tra le pubblicazioni dovranno figurare le analisi svolte sull’acqua del depuratore, la mappa della rete fognaria e tutti gli interventi di manutenzione degli impianti.

L’azione è stata motivata dalle molte segnalazioni sul mare sporco registrate in questa estate e sulla maggiore necessità di chiarezza nei confronti di residenti e turisti.

“Sul web – informano dal Meetup – circolano teorie di ogni genere e video su schiumette innocue e improbabili fioriture algali. Se la nostra proposta sarà accolta avremo un quadro un po’ più chiaro sulla situazione del nostro mare e sulla depurazione. Ogni anno si rimanda il problema per poi ritrovarsi l’estate successiva con le stesse criticità. Non si comprende che il mare, in una regione come la nostra, è la risorsa principale”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Polizze online: ecco le migliori assicurazioni sulla casa del momento

Garantire la salvaguardia dell’ambiente domestico è fondamentale per beneficiare della massima sicurezza e assicurare il …

One comment

  1. Non è solo il mare di Belvedere ad essere sporco. Diamante e Cirella non sono da meno. Anzi quest’anno si è toccato il fondo. Ho pubblicato al riguardo, sul mio profilo di fb, alcune foto che dimostano, in maniera incontrovertibile, questo schifo che ogni anno si perpetua. Suggerirei un’allenza tra quanti subiscono questo degrado e rivendicare un leggittimo diritto: un mare pulito!