Home / IN PRIMO PIANO / Calabria e ebraismo, il cedro tra storia e innovazione

Calabria e ebraismo, il cedro tra storia e innovazione


“La Regione Calabria sostenga lo sviluppo economico del cedro”. Un appello in occasione dell’incontro pubblico “Il cuore calabro dell’ebraismo”. Presente il governatore Oliverio che ha promesso interesse dell’ente. Presentato “La via del Cedro”: progetto che punta alla promozione del cedro a livello mondiale.

SANTA MARIA DEL CEDRO – “La Regione Calabria aiuti concretamente i cedricoltori”.

Lo ha detto Federico Cirelli, cultore del cedro, prendendo la parola ieri, a Palazzo Marino, nel corso dell’iniziativa “Il cuore calabro dell’ebraismo”. L’incontro incentrato sul legame tra la Riviera dei Cedri e il mondo ebraico è stato fortemente voluto dall’amministrazione comunale.

Cirelli ha rivolto il suo appello direttamente al governatore Gerardo Mario Oliverio, presente all’appuntamento. Serve mai come prima un forte aiuto delle istituzioni dopo la gelata invernale che ha messo in ginocchio il settore. Ma non si tratta solo di quello.

“Sono soprattutto i giovani intenzionati a coltivare il cedro – ha specificato Cirelli – ad avere bisogno di sostegno. Dopo aver coltivato per una vita, ora che sono in pensione ho deciso di mettere a disposizione le mie conoscenze. Ma sarebbe sbagliato intendere la coltivazione solo come un fatto culturale. Deve essere lavoro – ha aggiunto –. Deve essere una valida alternativa per i ragazzi del posto. Se non così, viene meno il loro interesse”.

Il presidente Oliverio, ha preso un preciso impegno: attenzione, vicinanza e supporto alle iniziative che saranno messe in campo.

cedro ebraismo oliverio santa maria del cedro

Le vie del Cedro di Calabria

A proposito di iniziative future da sviluppare, il convengo ha fornito l’occasione per la presentazione de “La via del cedro”.

Ovvero un circuito enogastronomico culturale che coinvolge l’intera Riviera dei Cedri ideato e sviluppato con il consorzio da Innovapp. Si tratta di una società di consulenza informatica specializzata in progettazione e sviluppo di software gestionali, piattaforme di prenotazione on line per strutture alberghiere, e applicazioni web mobile.

E proprio lo sviluppo sul web è alla base della piattaforma su cui poggia l’idea che prevede una app, un sito web e il servizio e-commerce.

“Alla piattaforma – ha spiegato Gerry Langone di Innovapp – potranno aderire, registrandosi, fornitori e fruitori di servizi e prodotti legati al cedro. I primi per ottenere una importante vetrina. I secondi per acquisti on line con scontistica riservata e informazioni con notifiche push circa eventi ed iniziative legati al cedro. Il tutto con l’obbiettivo di rendere famoso nel mondo l’agrume tipico della riviera.

Cedro ed ebraismo tra passato e futuro

L’incontro è stato inoltre un importante momento per riflettere sulle prospettive future che devono essere sviluppate dai due mondi incontratisi all’ombra delle cedriere. Un incontro avvenuto molti anni fa. Una storia solida che è stata ricordata soprattutto in alcuni interventi.

Ne hanno parlato Franco Galiano, presidente Accademia internazionale del cedro, Angelo Adduci, presidente Consorzio del Cedro di Calabria e Rav Moshe Lazar, rabbino della comunità ebraica di Milano.

“Con il cedro, Dio vi ha donato il segno della sua eternità” ha detto quest’ultimo parlando della sacralità simbolica dell’agrume.

Introducendo il dibattito, ha fatto gli onori di casa il sindaco di Santa Maria del Cedro. Ugo Vetere ha preannunciato che a breve sarà conferita la cittadinanza onoraria proprio al rabbino Lazar, habitué della riviera sin dal 1964.

Gli interventi sono stati moderati dal giornalista Klaus Davi. Nel corso della manifestazione, inoltre, è stata effettuata una dimostrazione dell’allestimento tradizionale della capanna per la festa del Sukkot utilizzando un cedro, un ramo di palma, tre rami di mirto e due di salice legati assieme con la canapa.

cedro ebraismo oliverio santa maria del cedro


About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

Tumore del seno, la “Carovana” in Riviera dei Cedri

Oggi e domani la Carovana della prevenzione dei tumori al seno a Praia a Mare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright