Home / CRONACA / Minacce e maltrattamenti alla madre per avere soldi: arrestato

Minacce e maltrattamenti alla madre per avere soldi: arrestato


Minacce all’anziana madre per avere più soldi. Arrestato un 46enne di Aiello Calabro per maltrattamenti in famiglia. Il pregiudicato, ora in carcere, non si accontentava più dei 250 euro al mese ricevuti dai genitori. 

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

AIELLO CALABRO – I carabinieri della compagnia di Paola hanno arrestato P.E., 46 anni, per maltrattamenti in famiglia.

L’uomo, pregiudicato, è responsabile di varie tipologie di reato concretizzate nell’ambito del contesto familiare. Da un paio di anni aveva preso a minacciare e maltrattare la madre che corrispondeva al figlio 250 euro al mese. Lo scorso 1° settembre, però, l’uomo ha preteso un aumento di 50 euro alzando il livello delle violenze.

La madre, esasperata, lo ha denunciato dando così avvio alle indagini nei suoi confronti. Le indagini dei carabinieri della stazione di Aiello Calabro hanno condotto a riscontri della denuncia oltre a cristallizzare i reiterati tentativi di estorsione e di rapina contro la madre. Il tutto con l’aggravante di aver commesso il fatto nei luoghi di privata dimora.

In base alle prove raccolte, la Procura della Repubblica di Paola ha richiesto e ottenuto dal Gip un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Il provvedimento restrittivo è stato eseguito ieri pomeriggio. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Paola a disposizione dell’autorità giudiziaria.


 


About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

Mucca cade in un burrone: salvata dai vigili del fuoco [VIDEO]

I caschi rossi di Lauria hanno richiesto l’intervento di un elicottero per soccorrere l’animale in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright