Home / IN PRIMO PIANO / Come e perché aumentare la sicurezza di un sito? Https!

Come e perché aumentare la sicurezza di un sito? Https!

Migra il tuo sito da HTTP a HTTPS

Se sei il possessore di un sito internet, in questi ultimi tempi, starai valutando l’opportunità di migrarlo ad un protocollo protetto.

studio odontoiatrico vaccaro diamante

Ovvero, starai pensando se rimanere con HTTP o passare a HTTPS. Magari, pur possedendo un sito, non hai proprio idea di cosa parli questo articolo. Nel tuo caso, quanto seguirà potrebbe risultare doppiamente utile.

Cerchiamo allora, in maniera semplice e comprensibile, di rispondere alla domanda “Come e perché dovrei aumentare la sicurezza del mio sito”?

“Sito non sicuro”: che significa questo?

Ma prima partiamo da qualche definizione. HTTP è un protocollo di trasferimento di un ipertesto. HTTPS è il medesimo protocollo protetto però da un Secure Sockets Layer (SSL). Quest’ultimo protocollo protegge le comunicazioni tra browser e server perché cripta le informazioni fornite dagli utenti.

HTTPS, dunque, è la versione sicura di HTTP.

Nel 2014 Google ha lanciato “HTTPS Everywhere”, ovvero una campagna per rendere sicure tutte le comunicazioni. Da ottobre 2017, inoltre, Google Chrome contrassegna come non sicure tutte le pagine web che presentano dei moduli di inserimento dati e non hanno il certificato SSL.

Per questo motivo, dal 1° ottobre, il tuo sito potrebbe apparire così:

https

L’obbiettivo a cui si punta, è dunque la conversione completa da HTTP a HTTPS per rendere il web un posto più sicuro.

Passaggio ad HTTPS: cosa ci guadagno?

C’è una seconda domanda alla quale fornire una risposta. Ovvero: “Passando all’utilizzo di un protocollo protetto, che vantaggi avrò”? Ecco una prima risposta sintetica nella quale ti indichiamo i principali benefici.

  1. Il primo ed anche ovvio miglioramento che potrai ottenere con il passaggio ad HTTPS è una maggiore sicurezza per i tuoi utenti. Soprattutto nel caso in cui il tuo sito preveda da parte dei visitatori l’inserimento di credenziali (registrazione) e, a maggior ragione, di dati sensibili per i pagamenti on line (commercio elettronico).
  2. Ma i benefici sono riscontrabili anche nel posizionamento nei motori di ricerca delle tue pagine. Secondo molti esperti l’utilizzo di HTTPS si consolida sempre più come fattore di “ranking”. Insomma Big G preferirebbe l’indicizzazione delle pagine sicure.

Come effettuare il passaggio ad HTTPS?

Saremo diretti. Vi consigliamo di rivolgervi a professionisti del settore. È vero: la rete è piena di tips e tutorial per fare qualsiasi cosa. Ma in questo caso anche le guide che troverete sono rivolte a chi ha conoscenze tecniche specifiche di programmazione Web.

Questa operazione è piuttosto delicata e ha risvolti fondamentali per il vostro sito internet. Perciò ribadiamo il consiglio: contattate un professionista.

Per attivare HTTPS/SSL sul vostro hosting noi suggeriamo InnovApp (visita).

InnovApp in questo periodo ha lanciato una interessante offerta in merito. Con 39 euro, iva compresa, propone la migrazione da HTTP a HTTPS offrendo inoltre la possibilità di sfruttare il protocollo HTTP/2, per aumentare la velocità del tuo sito.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

san nicola arcella arcomagno turisti

Tutela dell’Arcomagno di San Nicola Arcella, il sindaco Madeo sbotta

“Sulla proposta di legge per la tutela dell’Arcomagno non abbiamo ricevuto risposte da nessuno. Pazienza, …