Home / IN PRIMO PIANO / Il poker di Giovanni “laurisciano” Martino

Il poker di Giovanni “laurisciano” Martino


Giovanni Martino è nato 34 anni fa a Lagonegro, in provincia di Potenza. “Laurisciano”, il suo nickname, è proprio un omaggio alle sue origini. Il campione è iscritto alla facoltà di ingegneria, ma i suoi interessi volgono principalmente intorno al gioco del poker. Quello che per lui era inizialmente solo un hobby, una passione, gli ha permesso di guadagnare in questi anni decine di migliaia di euro.

Tutto è iniziato nel 2010. Nel periodo degli studi universitari Giovanni ha conosciuto il poker grazie a Marcello, il suo coinquilino. Marcello giocava spesso a poker dal pc e la cosa aveva catturato sin da subito l’attenzione di Giovanni, che ha iniziato presto a cimentarsi anche lui. Il campione racconta che il primo approccio col gioco non è stato dei migliori: aveva perso 1.000 euro in un sit and go e di certo non era facile per uno studente recuperare tutto quel denaro. La voglia di vincere però era tanta e con molto lavoro è riuscito nel suo sogno.

All’inizio non è stato semplice intraprendere una carriera da giocatore professionista, Giovanni si è dovuto scontrare con la diffidenza di buona parte delle persone che erano intorno a lui. Nell’ambiente di paese restavano molti pregiudizi nei confronti del poker e una carriera in questo settore difficilmente viene inquadrata come una seria prospettiva di vita. Giovanni ha saputo smentirli.

Source: Pixabay

Ci sono voluti molto tempo, molto impegno e tanta pazienza. Tante le letture, tanti i modi di affinare le proprie capacità di giocatore, dandosi soprattutto un metodo. Ci sono stati alti e bassi, nei primi anni soprattutto è mancato un planning ben preciso. Le scuole di poker hanno sicuramente dato una mano, ma non sempre lo hanno portato a trovare quello che cercava veramente. Giovanni è un autodidatta per inclinazione.  Internet lo ha molto aiutato: in rete è disponibile moltissimo materiale per chi vuole approcciarsi al gioco, è possibile reperire gratuitamente un gran numero di guide e frequentare una gran quantità di siti specializzati in materia. Le cose sono molto cambiate negli anni, sostiene Giovanni. All’inizio un giocatore principiante era molto lasciato a sé stesso. Adesso il gioco si è fatto più duro, ma la preparazione e la consapevolezza di giocatori sono molto cambiati. Molta la sua gratitudine anche nei confronti del suo coach, “Michael Ibba” (“Sardo1110” su PokerStars.it). Giovanni si era inizialmente rivolto a Paolo Ciuffi, conosciuto su PokerStars.it come “Vladharkon”. Questo aveva capito che c’era da fare un lavoro molto graduale e ha saputo ben indirizzarlo a Michael che, oltre ad essere stato un buon coach, rappresenta tuttora un buon amico per Giovanni.

Laurisciano dice che negli ultimi due anni ha giocato praticamente tutte le sere dalle 21:00 in poi, a volte iniziando a giocare persino dal pomeriggio. Certo, occorre però molto allenamento, giocando così a lungo si rischia di non dare sempre il meglio. Sicuramente bisogna dedicare del tempo anche all’attività fisica e non è sempre facile conciliare lo sport con un’attività sedentaria come il gioco, ma è il gioco stesso che richiede di essere in buona forma per dare il meglio anche dal punto di vista mentale.

A fine ottobre, “Laurisciano” ha chiuso il Mini Thursday Thrill con un buonissimo secondo posto su 1891 iscritti. Importante anche la vittoria al Sunday Special nel mese di giugno, una bellissima edizione che lo ha visto trionfante dopo hu contro Nicola Cappellesso. Si attendono ancora tante altre grandi cose.

Source: Flickr

About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Sanità in Basilicata, Pittella: pronti a recepire istanze

Il governatore della Basilicata, Marcello Pittella, propone un tavolo per raccogliere le richieste dei territori. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright