Home / CRONACA / San Lucido, furto d’energia: un arresto

San Lucido, furto d’energia: un arresto


Una donna è stata arrestata dai carabinieri della compagnia di Paola. Si sarebbe allacciata alla linea principale tramite un by pass dall’abitazione dove il contatore risultava spento.

SAN LUCIDO – Un by pass per rubare la luce e rifornirsi direttamente sulla linea principale.

Accusata di furto aggravato dai carabinieri della compagnia di Paola guidati da Giordano Tognoni. Con l’ausilio dei militari della stazione di San Lucido, è stata arrestata una donna 51enne, A.N., di San Lucido. Era già nota alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio.

Nel corso di uno specifico servizio di controllo del territorio l’attenzione dei Carabinieri è stata attirata da alcuni cavi, evidentemente posticci, collegati al contatore servente l’abitazione della donna.

paola caserma carabinieri

I successivi accertamenti, condotti con l’ausilio di personale tecnico dell’Enel, hanno permesso di riscontrare che il contatore, intestato a soggetto defunto, era ufficialmente cessato.

Era stato bypassato attraverso l’innesto diretto sulla rete elettrica di alcuni cavi posticci.

Tale sistema, sebbene potenzialmente pericoloso per la tenuta dell’impianto e per la pubblica incolumità, consentiva comunque la fornitura di energia elettrica all’abitazione dove dimorava la donna, con conseguente danno quantificato in circa 6mila euro.


About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

Paola-Cosenza, altra frana sulla statale 107

AGGIORNAMENTO III Anas sul posto per effettuare i rilievi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright