Home / CRONACA / Paola, la commissione batte cassa

Paola, la commissione batte cassa


L’organismo di liquidazione deve incassare somme non pagate dai cittadini per acqua, Ici, Tosap e multe. Ultimatum ai morosi. Gli uffici del comune rimangono a disposizione per chiarimenti.

PAOLA – L’organismo di liquidazione batte cassa. Ci sono ancora da pagare diversi ruoli relativi agli anni 2008, 2009, 2010 e 2011. Vale a dire del periodo antecedente alla dichiarazione di dissesto.

Gli ennesimi avvisi che stanno giungendo in queste ore nelle case dei cittadini da parte della commissione straordinaria di liquidazione riguardano quelle tasse che non sono state ancora pagate e i cui primi solleciti risalgono addirittura al 2014.

La commissione liquidatrice per tale motivo non riesce ancora a chiudere la massa attiva. Tantissimi concittadini non hanno pagato a riguardo di acqua, Ici, multe e tributi minori, Tosap.

La commissione, lo ricordiamo, ha dato incarico a una società di riscossione. La stessa nominata in via sperimentale dalla Giunta Ferrari deve incassare quei tributi ancora inevasi.

Comune, assunzionio contestate
Comune di Paola

Dal 2014, e non da ieri, sono partiti dal comune avvisi di accertamento, solleciti e ingiunzioni fiscali. I contribuenti morosi ad oggi, in poche parole, non hanno ancora a distanza di quattro anni provveduto a pagare. L’ultimo sollecito riporta la dicitura espropriazione forzata.

Si prevede l’estinzione in 120 giorni. Viene data la possibilità di rateizzare e di pagare partendo da un minimo di 50 euro.

In ogni caso sia l’ufficio del commissario di liquidazione che l’ufficio tributi sono a completa disposizione dei cittadini. Basta recarsi presso il Sant’Agostino per verificare la propria posizione. Cosa che del resto molti cittadini hanno già fatto stilando un piano di estinzione del debito.


About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

Ospedale di Praia a Mare, quale futuro per il PS?

Ieri ispezione commissione ispettiva per ottenere l’accredito al pronto soccorso. Nulla è deciso ma sarebbe lecito …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright