Home / CRONACA / Pollino wild adventure, domani la prima uscita

Pollino wild adventure, domani la prima uscita


Uscita ufficiale per il nuovo gruppo escursionistico di Santa Domenica Talao. Percorso con panorama mozzafiato, dal golfo di Policastro al Serra Dolcedorme.

SANTA DOMENICA TALAO – Si terrà domani, 11 marzo, la prima uscita ufficiale del giovane gruppo escursionistico di Santa Domenica Talao. Alla loro prima esperienza tra i monti del territorio i partecipanti potranno godere di un panorama mozzafiato davanti alle vette del Pollino e della costa Tirrenica. Il ritrovo, per tutti gli amanti del trekking, è alle 8 nel parcheggio comunale di corso Mazzini.

Il nuovo gruppo escursionistico fa parte dell’associazione Gioventù santadomenicana di cui è presidente Valentino Cioffi, presente sul territorio già dal 2010.

“L’associazione  – ha raccontato Cioffi – era stata ideata per unire i giovani di Santa Domenica Talao, per creare un centro di aggregazione, un punto di associazionismo giovanile, proponendo attività e percorsi formativi, organizzando manifestazioni di carattere culturale, sociale, ma soprattutto sportive, cercando di sfruttare anche le strutture, il campo da calcio in particolare, di cui è dotato il nostro comune. Pollino wild adventure prende forma con l’entrata nell’associazione di Giuseppe Oliva, persona che nel tempo si è formata come guida escursionistica, seguendo corsi della FederTrek.

 

Anche questo nuovo progetto è diretto soprattutto ai giovani. “Il nostro obiettivo – ha aggiunto Cioffi – è avvicinare i ragazzi. Ma guardiamo anche alle scuole. Le nostre camminate si propongono come mezzo di conoscenza del territorio e dell’ambiente in cui viviamo. Per le escursioni con gli studenti abbiamo già invitato a collaborare con noi persone specializzate in questo settore, naturalisti, guide con esperienza e personale forestale, in modo da fornire una conoscenza più ampia e vasta possibile sull’ambiente che li circonda”.

Il nuovo gruppo si propone anche come volano per il turismo montano. “Vogliamo spingere il turismo sull’interno della costa – ha concluso il presidente Cioffi – molti turisti che affollano le spiagge in estate non sanno che l’Alto Tirreno cosentino è caratterizzato da altre e tante bellezze naturali. Vogliamo proporre pacchetti turistici arricchiti da un’offerta enogastronomica. Ogni nostra uscita si concluderà con un pranzo a base di prodotti tipici locali”.


About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

Ospedale di Praia a Mare, quale futuro per il PS?

Ieri ispezione commissione ispettiva per ottenere l’accredito al pronto soccorso. Nulla è deciso ma sarebbe lecito …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright