Home / CRONACA / Incidente Antonuccio, indagini chiuse

Incidente Antonuccio, indagini chiuse


La Procura di Paola ha chiuso le indagini sull’incidente della Crocetta in cui ha perso la vita il finanziere Paolo Antonuccio. Due persone nel registro degli indagati.

PAOLA  – La Procura di Paola ha chiuso le indagini sulla morte del finanziere Paolo Antonuccio, 47 anni di Cetraro. Sono iscritte nel registro degli indagati due persone. Ci sarebbero quindi responsabilità, individuate dagli inquirenti, in riferimento a quel terribile sinistro nella galleria Crocetta avvenuto nello scorso mese di luglio.

Sono rispettivamente coloro che si trovavano a bordo di un fiat Fiorino e di una opel Agila. Un mezzo avrebbe urtato il finanziere, in sella alla sua moto, un altro invece, proveniente dalla direzione opposta gli sarebbe passato sopra. Antonuccio si stava recando a Cosenza presso la caserma di viale Cosmai, dove prestava servizio come ispettore della Guardia di finanza.

Sul luogo si sono immediatamente recati i sanitari del 118. Grazie all’intervento di una eliambulanza Antonuccio è stato trasportato d’urgenza in codice rosso presso l’ospedale civile Annunziata di Cosenza. Pochi minuti dopo il suo arrivo però, a causa delle gravissime ferite riportate, le sue condizioni di salute si sono ulteriormente aggravate, e il suo cuore ha smesso di battere.

I sanitari, lo ricordiamo, hanno trasportato in ospedale altre due persone rimaste coinvolte nel sinistro. Fortunatamente però le loro condizioni di salute sono risultate tutto sommato buone e sono state dimesse dopo poco tempo.

Paolo Antonucci, ha lasciato due figli e la moglie, che nel procedimento che si aprirà presso il tribunale di Paola sono rappresentati dagli avvocati Davide Rosselli e Vito Caldiero.


About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

Cetraro, terremoto all’alba: magnitudo 2.1

Scossa registrata alle 6 e 47 dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia a una profondità …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright