Home / IN PRIMO PIANO / Santa Maria del Cedro, spiaggia pulita con Legambiente

Santa Maria del Cedro, spiaggia pulita con Legambiente


Appuntamento sabato 26 maggio sulla spiaggia del pontile. Ambientalisti, amministrazione comunale, studenti e cittadini insieme per un ambiente più pulito.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba
pontile santa maria del cedro
Il Pontile (Foto: Vittorio Vitale)

SANTA MARIA DEL CEDRO  – Quest’anno l’iniziativa “Spiagge e fondali puliti” si volgerà davanti il Pontile, simbolo del mare di Santa Maria del Cedro.

Il circolo Legambiente di Belvedere Marittimo ha scelto la spiaggia del centro rivierasco per l’edizione locale dell’iniziativa. Appuntamento sabato, 26 maggio: associazione, scuole, amministrazione comunale e cittadini si ritroveranno per pulire la spiaggia e i fondali.

“È un onore per la nostra comunità – ha commentato il sindaco di Santa Maria del Cedro Ugo Vetere – essere stata scelta ed individuata come luogo della manifestazione. Insieme a noi e a Legambiente ci saranno tanti ragazzi e alunni delle scuole.

Abbiamo invitato a questa campagna di prevenzione, pulizia, pesata dei rifiuti raccolti, gli alunni delle scuole del nostro paese e degli istituti di Grisolia, Orsomarso e Verbicaro. Sono certo – ha aggiunto Vetere – che anche i cittadini di Santa Maria del Cedro parteciperanno, si cresce insieme solo se si ha un comune obiettivo”.

La giornata avrà inizio alle 9 con la presentazione del libro “Terra pianeta inquieto”, finalista del premio “Un libro per l’ambiente” di Legambiente, occasione giusta per avvicinare i ragazzi anche alla lettura.

Successivamente si scenderà in spiaggia per la pulizia, seguirà la pesata simbolica dei rifiuti raccolti per tipologia. A fine iniziativa è previsto un aperitivo-merenda per ringraziare chi ha collaborato.

“I rifiuti, per la maggior parte plastica – si legge in un rapporto Legambiente – che finiscono nel mare e sulle spiagge costituiscono un’emergenza ambientale ormai nota. Se non si interverrà in maniera decisa, secondo le più recenti proiezioni scientifiche, nel 2050 in mare ci saranno più rifiuti di plastica che pesci.

Possiamo fare molto per il nostro mare, prima di tutto possiamo tenera alta l’attenzione sul tema e promuovere comportamenti civili e sostenibili. Unisciti a noi per liberare la tua spiaggia preferita dai rifiuti e condividere una giornata bella e utile contro i rifiuti abbandonati, per il bene comune”.


About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

Coronavirus Calabria: 647 casi totali (+33), 6 nuovi decessi

Per il secondo giorno consecutivo calo dei ricoveri in terapia intensiva, ma nelle ultime 24 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright