Home / CRONACA / Lauria, sequestrato abbigliamento taroccato

Lauria, sequestrato abbigliamento taroccato


Operazione delle fiamme gialle: sequestrati 3000 capi contraffatti e prodotti non sicuri. Denunciati due responsabili

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

La guardia di finanza di Lauria ha sequestrato circa 3mila capi di abbigliamento tarocchi e denunciato due persone.

In altrettanti interventi dei finanzieri sono stati individuati prodotti contraffatti, merce irregolare, pericolosa per i consumatori.

I sequestri della merce irregolare

Allo svincolo di Lauria Nord, Autostrada del Mediterraneo, due cittadini senegalesi a bordo di una Opel Vectra sono stati trovati in possesso di 500 capi di abbigliamento tra cui divise di note squadre calcistiche italiane e straniere. La merce recava i loghi contraffatti di noti marchi (Pyrex, Adidas, Levi’s, Nike).

I due, un 44enne e un 46enne, residenti in un comune della provincia di Salerno, sono stati denunciati per i reati di contraffazione e ricettazione alla Procura della Repubblica di Lagonegro. Il materiale è stato sequestrato.

Stessa sorte per “il carico” di un terzo uomo, 36 enne del Bangladesh ma residente nel Salernitano.

La merce è stata rinvenuta dai finanzieri laurioti durante il mercatino della festa di Sant’Antonio di Lauria.

Circa 2 mila 500 articoli di bigiotteria, per lo più anelli, collane, bracciali, piercing, trivati in suo possesso. Tutti privi delle prescrizioni necessarie per i consumatori.

Il venditore ambulante è stato segnalato alla Camera di Commercio per le sanzioni opportune e per la confisca e distruzione dei prodotti sequestrati.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Scalea, tutti negativi i tamponi dei dipendenti comunali

L’annuncio del sindaco Giacomo Perrotta fa tirare un sospiro di sollievo dopo il timore per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright