Home / COMUNI / BELVEDERE / Al belvederese Filippo Sarpa il Gianovecento 2018

Al belvederese Filippo Sarpa il Gianovecento 2018


La giuria del Cenacolo culturale francescano ha decretato il vincitore dell’XI edizione: è studioso di Belvedere Marittimo. Premiazione il 5 agosto

Filippo Sarpa si è aggiudicato il Gianovecento 2018.

Il giovane originario di Belvedere Marittimo, dottore in Scienze della Mediazione linguistica, si è aggiudicato il premio assegnato dalla giuria del Cenacolo culturale francescano.

Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato per gli studi di Filippo Sarpa sulle origini linguistiche di Belvedere Marittimo.

Filippo Sarpa

La motivazione

“Un viaggio alla riscoperta del nostro tempo – ha commentato Olga De Luca, presidente del Cenacolo francescano – offerto dalla tesi di laurea preparata da Filippo Sarpa. Studente al dipartimento di Lingue e letterature straniere all’università degli studi di Torino, a fine percorso accademico ha sostenuto una tesi in antropologia linguistica dal titolo “Lingua e percezione della realtà: un’indagine etnolinguistica a Belvedere Marittimo”. Lavoro con il quale ha raggiunto una votazione di 110 e lode.

La sua tesi di laurea, quasi poesia, non è solo un mezzo per parlare del nostro dialetto, ma è corpo, linfa, che investe il tessuto popolare, lo rende vivo e ne estrae gli umori essenziali.

La sua analisi, attraverso alcune interviste, non è mai urlata, non c’è neppure astio nelle parole degli intervistati, anche quando si scagliano contro i signori prepotenti. Non è mielosa, sdolcinata, non è nostalgia di un tempo passato che si preferisce al presente, ma coniuga il vivere civile col vissuto quotidiano.

Ascoltando il messaggio che ci consegna Filippo Sarpa con le sue ricerche – ha spiegato la presidente De Luca – ascoltiamo la realtà, la memoria, il sentire del corpo, le emozioni, il pensiero inconscio che ci porta nel passato attraverso il dialetto e, quasi, ci obbliga a non perdere le nostre radici, la nostra origine, la nostra forza creativa che attinge significato e peso dal nostro passato vissuto in dialetto.

Ci dona quella consapevole certezza di far parte di una società di cui comunque siamo eredi, l’unica in cui le parole parlano e hanno un’anima, che racconta delle radici e dell’appartenenza ad un territorio che, nonostante tutto, illumina e la cui essenza è narrata dai suoni e dalle parole di uomini e donne che hanno abitato ed abitano quei luoghi”.

Per questi motivi, la giuria del Cenacolo ha quindi scelto Filippo Sarpa per il Gianovecento. La cerimonia di premiazione si svolgerà domenica 5 agosto 2018 alle 21 e 30 in piazza Palmento, nel centro storico di Belvedere Marittimo.

Durante la serata, gli attori del Cenacolo porteranno in scena, autentici spaccati di vita quotidiana e saranno accompagnati da artisti con musiche e canti.


About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

Belvedere Marittimo, inaugurati i Laboratori musicali del Liceo Campanella

Per gli studenti aule di tecnologie musicali, una sala di registrazione e una per i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright