Home / COMUNI / BUONVICINO / Appalto amico: chiesta remissione in libertà

Appalto amico: chiesta remissione in libertà


I legali di Marsiglia, Benvenuto e Biondi si sono rivolti agli organi competenti per ottenere la revoca delle misure cautelari

PAOLA – Gli avvocati dei tre indagati nell’operazione Appalto amico hanno richiesto la remissione in libertà per i loro assistiti.

Richiesta inoltrata sia al Gip di Paola, Rosamaria Mesiti che al tribunale del Riesame di Catanzaro.

I tre, Gennaro Marsiglia e sua moglie Chiara Benvenuto (Avvocato Gaeta) e Andrea Biondi (avvocato Cetraro), sono stati destinatari di misura cautelare in carcere o, nel caso della donna, ai domiciliari.

Il tutto nell’ambito della operazione della guardia di finanza di Scalea sul sospetto giro di assegnazione di appalti pubblici.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Ambiente in Calabria, ecco l’identikit del giovane calabrese

Da un sondaggio dell’Agenzia regionale per l’ambiente della Calabria rivolto agli scolari utili spunti per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright