Home / CRONACA / Arrestato il sindaco di Guardia Piemontese

Arrestato il sindaco di Guardia Piemontese


Operazione Domus: Falso e peculato. Rocchetti e un funzionario comunale in manette per l’assegnazione di un alloggio popolare

Il sindaco di Guardia Piemontese, Vincenzo Rocchetti, è stato arrestato questa mattina dai carabinieri della compagnia di Paola nell’ambito dell’operazione denominata “Domus”.

Per lui e per Giuseppe Caruso, funzionario dello stesso comune, le accuse a vario titolo variano dal reato di peculato e falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici, alla falsità ideologica, all’abuso d’ufficio e al favoreggiamento personale.

Avrebbero fatto in modo di assegnare un alloggio personale ad un soggetto privo dei requisiti. Per questo motivo, il Gip di Paola, su richiesta della procura, ne ha disposto l’arresto. Per entrambi è stata disposta la custodia cautelare in carcere.

“Il sindaco – ha spiegato il comandante dei carabinieri di Paola, Tognoni – in complicità con il funzionario ha falsificato il registro degli aventi diritto alla casa popolare permettendo in questo modo ad una terza persona di ottenere l’alloggio nonostante non ne avesse i requisiti”.

Le indagini

Le indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Paola, procuratore capo Pierpaolo Bruni. Le misure cautelari sono state emanate dal Gip Rosamaria Mesiti. I carabinieri di Paola hanno agito da Pg.

Nel procedimento penale in esame risultano indagati altri soggetti le cui generalità non sono state divulgate.

È inoltre emerso che Rocchetti, mesi fa, aveva impegnato risorse pubbliche (“spese per opere pubbliche finanziate dalle concessioni edilizie”) per effettuare una bonifica degli uffici municipali da sistemi di intercettazione e ascolto. Le “cimici”, erano state installate su ordine della Procura della Repubblica di Paola.

I dettagli dell’operazione sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa. Con il procuratore generale della Repubblica di Catanzaro, Otello Lupacchini, e il procuratore della Repubblica di Paola, Pierpaolo Bruni, c’erano il colonnello Raffaele Giovinazzo del comando provinciale di Cosenza dei carabinieri e il capitano Giordano Tognoni, comandante della compagnia di Paola.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Belvedere Marittimo, droga e armi: 2 arrestati

In un casolare di Sant’Andrea cocaina, marijuana, un fucile e munizioni. In manette un pregiudicato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright