Home / CRONACA / Omicidio Augieri, arrestato presunto omicida

Omicidio Augieri, arrestato presunto omicida


i carabinieri della compagnia di Scalea hanno arrestato un giovane napoletano ritenuto l’autore dell’omicidio a diamante del 22 agosto

DIAMANTE – Un 19enne campano è stato arrestato oggi pomeriggio dai carabinieri ritenuto responsabile dell’omicidio di Francesco Augieri.

Il giovane si è costituto presso il carcere di Secondigliano.

All’individuazione hanno collaborato i militari dell’Arma della compagnie di Scalea e di di Napoli Stella. Aveva delle ferite al volto che dimostrerebbero il suo pieno coinvolgimento nella lite poi risultata mortale.

Nei suoi confronti la Procura della Repubblica di Paola ha emesso un provvedimento di indiziato di delitto a firma del procuratore Pierpaolo Bruni e del sostituto Francesca Maria Cerchiara.

Gli inquirenti rendono noto che che “l’attività proseguirà per definire compiutamente i ruoli degli altri soggetti coinvolti nella vicenda”.

Francesco Augieri (foto via web)

Il fatto

Francesco Augieri, 23 anni di Cosenza e studente universitario, ha perso la vita a seguito di una lite avvenuta a Diamante il 22 agosto per futili motivi.

Nel corso di una colluttazione tra giovani, all’alba, il cosentino è stato raggiunto da una coltellata, poi risultata fatale. Nella colluttazione è rimasto ferito anche un 28enne campano.

“Questo – rivelano ora i carabinieri – mentre passeggiava avrebbe avuto un primo diverbio con il gruppo di ragazzi capeggiato dall’odierno fermato, causato da quella che sembrerebbe una spinta involontaria. Il giovane quindi, raggiunto Augeri, avrebbe avuto pochi minuti più tardi un’ulteriore discussione ancora più accesa con il medesimo gruppo nei pressi della Piazzetta Padre Pio.

Dalle parole i giovani sono passati repentinamente alle vie di fatto, venendo alle mani. Proprio in quei momenti il 19enne ha estratto un’arma da taglio con cui ha accoltellato mortalmente Francesco e ferito il 28enne”.

I militari guidati dal comandante Daniele Nardone hanno da subito avviato avccurate indagini che oggi hanno condotto a questo risultato.

“Un lavoro impegnativo – si legge in una nota –, sviluppato attraverso una certosina ricerca di tutti i possibili testimoni, che ha consentito di ricostruire la dinamica dei fatti e di raccogliere inconfutabili elementi a carico del diciannovenne di origine campana”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Operazione Ariete: sgominata banda furti con “Spaccata”

Procura di Paola e carabinieri sgominano gruppo criminale italo-romeno che rubava nei negozi sfondando le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright