Home / IN PRIMO PIANO / Una poesia sulla Legge per i bambini del Benin

Una poesia sulla Legge per i bambini del Benin


Una composizione dedicata alla legge opera di Fabio Bergamo tradotta in francese e inviata a 200 piccoli studenti africani

SALERNO – Un’originale poesia sulla legge è giunta, in questi giorni, anche in Africa e precisamente nello Stato del Benin.

Il componimento è opera di Fabio Bergamo ed è stata già esposta al Duomo di Ravello, nella Costiera Amalfitana, e nel Santuario della Madonna del Granato a Capaccio-Paestum.

Ora, questa poesia è stata consegnata a 200 bambini beninesi che frequentano le scuole elementari della Missione dei Frati Cappuccini delle Marche, che da anni operano in favore dello sviluppo socio-umanitario di alcune aree povere del piccolo Stato africano.

La missione è guidata da padre Francesco Pettinelli che ha accolto la richiesta dell’autore di consegnare ai bambini la poesia, “così – sostiene Bergamo – da permettere loro di studiarla e con essa comprendere l’importanza ineludibile della legge, unico strumento che possa garantire all’uomo la libertà dalle ingiustizie, la violenza e la guerra.

E una volta divenuti adulti – prosegue l’autore salernitano –, avere nella memoria il ricordo di aver letto e imparato una poesia dedicata ad essa, dono più bello e più importante fatto da Dio all’uomo, per costruire un mondo dove regni la pace, la libertà e il rispetto tra gli uomini, superando ogni sorta di discriminazione proprio come Gesù ha promesso agli uomini di buona volontà”.

Alle 200 copie della poesia si aggiunge una cornice in legno, con la stampa su pergamena e che è stata esposta nella scuola, e una sintesi del testo destinata all’insegnante, per facilitarne la divulgazione.

La poesia sulla legge è stata tradotta appositamente in lingua francese da Florence Bois, insegnante madrelingua.

“Al di là delle solite poesie trasmesse e insegnate da sempre nelle scuole dell’obbligo, nessun poeta, insegnante, filosofo in epoca passata, recente o a noi contemporaneo, italiano o di un altro paese al mondo, ha avuto la sensibilità e sentito l’esigenza interiore di dedicare una poesia alla legge – ha affermato Fabio Bergamo – e il suo messaggio fortemente pedagogico non potrà che trovare terreno fertile nel cuore dei fanciulli del Benin, come in quello degli alunni italiani”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Buonvicino, pregiudicato arrestato per evasione

Il 51enne era a spasso a Maierà. Rintracciato dai carabinieri è stato arrestato. Nell’udienza di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright