Home / COMUNICATI STAMPA / Maratea, 6 lavoratori in nero: 2 prendevano la disoccupazione

Maratea, 6 lavoratori in nero: 2 prendevano la disoccupazione


Nuova operazione della tenenza della guardia di finanza di Maratea. Cinque imprenditori sanzionati: elevate sanzioni fino a 75 mila euro.

MARATEA – Sei lavoratori in nero sono stati scoperti dalla guardia di finanza di Maratea. Due di essi erano anche percettori di Naspi. Tutti, operavano in qualità di lavoratori subordinati, privi di regolare contratto, senza previdenza e assicurazione.

Le posizioni irregolari sono emerse a seguito dei controlli effettuati dalle fiamme gialle in cinque imprese del territorio di competenza, due ditte individuali e tre società di capitali.

I responsabili delle condotte illecite sono stati sanzionati e dovranno pagare importi che vanno dai circa 12 mila euro agli oltre 75 mila euro, pene commisurate al numero dei lavoratori impiegati e al periodo di manodopera prestata in nero.

I fatti sono stati accertati a distanza di circa un mese da una analoga operazione della tenenza di Maratea.

Anche in questa occasione sono stati “pizzicati” lavoratori in nero che contemporaneamente percepivano il sussidio di disoccupazione.

La legge – ricordano i finanzieri – impone ai datori di lavoro la regolarizzazione dei lavoratori in nero scoperti.

“Per i due lavoratori in nero in regime di disoccupazione – aggiungono – assume particolare rilevanza, avendo i medesimi percepito indebitamente una prestazione a sostegno del reddito dei lavoratori riservata a coloro che hanno effettivamente perso involontariamente il lavoro. Inoltre, l’intervento dei finanzieri garantirà il recupero e l’interruzione del suddetto beneficio con conseguente risparmio di soldi pubblici”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Aieta, fervono i preparativi per il Presepe vivente

La prima edizione nel cuore del borgo montano andrà in scena il 26 e il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright