Home / COMUNICATI STAMPA / Sangineto, a metà giugno riapertura strada centro storico

Sangineto, a metà giugno riapertura strada centro storico


La risposta del sindaco Michele Guardia a cittadini e consiglieri di minoranza sulla strada chiusa a seguito di una caduta massi.

SANGINETO – “Entro metà giugno riaprirà la strada che conduce a Piazza Caduti in guerra, nel centro storico di Sangineto”.

È questa la risposta che il sindaco del comune tirrenico, Michele Guardia, ha dato ai consiglieri di minoranza Pietro Palermo e Michela Palermo che, insieme a un gruppo di cittadini, hanno chiesto lumi in merito.

Dallo scorso 5 febbraio, il centro storico di Sangineto è in parte isolato per la caduta di massi da un costone roccioso sulla strada di collegamento con la Chiesa Madre e il dispensario farmaceutico, che è anche l’unico della cittadina.

In quel frangente, l’arteria è stata chiusa con ordinanza e i disagi per i cittadini sono molti, considerando soprattutto che in quella parte del centro storico i residenti sono per lo più persone anziane.

Ad esempio, alcune settimane fa, un’anziana donna per la quale è stato necessario l’intervento del 118 è stata trasportata a braccio su una barella per diverse decine di metri prima di poter essere caricata sull’ambulanza.

Nel corso del colloquio con il sindaco di Sangineto i consiglieri comunali hanno dunque ottenuto rassicurazioni sulla riapertura entro metà giugno.

“In questo tempo – spiegano i diretti interessati –, secondo quanto riferito da Guardia, l’amministrazione comunale ha reperito i fondi, circa 80 mila euro, che consentiranno di progettare una soluzione definitiva per il costone roccioso particolarmente friabile.

L’ufficio tecnico ha già a disposizione una relazione geologica corredata anche dalle immagini acquisite attraverso un drone. Con i cittadini abbiamo insistito sull’esigenza di ridurre al massimo i tempi della riapertura, e chiesto che in attesa della soluzione definitiva al problema del movimento franoso, vengano assunte soluzioni temporanee ma celeri per rendere la strada di nuovo percorribile”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Basilicata, biodiversità a rischio, alla ricerca delle specie aliene

Il 20 luglio nel Parco nazionale Appennino Lucano-Val d’Agri-Lagonegrese, “bioblitz” organizzato da Federparchi per la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright