Home / COMUNICATI STAMPA / Maratea, International summer school on Natural products

Maratea, International summer school on Natural products


Parte oggi la seconda fase dell’iniziativa rivolta agli interessati sullo stato dell’arte della ricerca sui prodotti naturali.

MARATEA – Si terrà il 4 e 5 luglio, presso l’Hotel Pianeta Maratea, la seconda fase della “International summer school on Natural products”, giunta alla sua terza edizione.

Per la prima volta è la Basilicata, insieme alla Campania, ad ospitare la Issnp che vedrà la partecipazione di oltre 80 persone tra invitati, studenti e autorità.

QUI IL PROGRAMMA

La summer school, che nei tre giorni precedenti si è svolta a Napoli, al Centro di servizio di Ateneo per le Scienze e Tecnologie per la Vita (Cestev), è rivolta a studenti e giovani ricercatori interessati ad acquisire conoscenze interdisciplinari e intersettoriali sullo “stato dell’arte” della ricerca sui prodotti naturali.

All’importante evento internazionale parteciperà la Fondazione Eni Enrico Mattei (Feem) con a’Naca Basilicata, orizzonti sostenibili, azioni di comunicazione a supporto dei 42 progetti realizzati nell’ambito dell’accordo di programma siglato tra Eni e Regione Basilicata nel 2014.

Nel corso della Summer School sarà presentato infatti il progetto “Monitoraggio delle Acque Marine Costiere e Profonde”. Ovvero, uno dei 42, realizzato dall’Università degli Studi della Basilicata, dipartimento di Scienze, in collaborazione con il dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II di Napoli.

Il progetto utilizza un sistema innovativo per sviluppare una metodologia di analisi ambientale e territoriale basata sul monitoraggio dello stato di salute delle acque marine e costiere della Basilicata, attraverso lo studio dei poriferi e delle alghe che le popolano.

Allo stesso tempo, alghe e poriferi, vengono studiati e analizzati come fonte straordinaria di nuovi composti utilizzati nella ricerca su nuovi farmaci per la cura di numerose malattie.

Nelle giornate di giovedì 4 e venerdì 5 luglio, insieme a ricercatori internazionali, interverranno Luigi Milella, responsabile del progetto Monitoraggio delle Acque Marine, che ne presenterà metodi e risultati, e Francesca Scannone, della Fondazione Eni Enrico Mattei, con una relazione sul tema dell’utilizzo dei composti derivati dalle micro alghe nel trattamento delle acque reflue agro-industriali.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Belvedere Marittimo, droga e armi: 2 arrestati

In un casolare di Sant’Andrea cocaina, marijuana, un fucile e munizioni. In manette un pregiudicato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright